Giovedý 29 Ottobre08:20:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Boom di alcolici in quarantena, vendite che toccano il +250%

A lanciare l’allarme è l’ultimo report dell’Istituto superiore della sanità

Attualità Nazionale | 08:50 - 17 Aprile 2020 Abuso di alcol Abuso di alcol.

Per consolarsi, per dimenticare, per sperare, per lenire, per esorcizzare il virus. Quale che sia la motivazione, pare che in tanti stiano facendo la stessa cosa: bere. Anche a livello locale, in tempi di "quarantena", si registra un’impennata delle vendite di alcolici e superalcolici (+250 per cento), anche con consegne a domicilio. A lanciare l’allarme è l’ultimo report dell’Istituto superiore della sanità che smentisce le fake news sulle presunte qualità disinfettanti e igienizzanti e rimarca invece gli effetti negativi e pregiudizievoli per la salute delle bevande alcoliche. L’abuso pregiudica il sistema immunitario e - si legge sul sito dell’Iss - rende più vulnerabili a infezioni virali, specie da virus respiratori e polmonari, come il Covid-19.