Venerd́ 05 Giugno04:54:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Artisti in Piazza, cancellate le date di giugno 2020 ed edizione rinviata a data da destinarsi

Il celebre festival di strada a Pennabilli sconta l'emergenza come tutte le altre manifestazioni

Attualità Pennabilli | 11:04 - 16 Aprile 2020 Un artista durante l'edizione passata di Artisti in Piazza a Pennabilli Un artista durante l'edizione passata di Artisti in Piazza a Pennabilli.

Dopo un primo periodo di incertezza, per l’associazione culturale Ultimo Punto è diventato chiaro che l'imminente edizione di Artisti in Piazza non si sarebbe potuta svolgersi come previsto e con le solite modalità. E anche se le misure di sicurezza sono in vigore ufficialmente fino al 3 maggio, la macchina organizzativa del festival di Pennabilli non è in grado di realizzare l’evento in queste condizioni, previsto dall'11 al 14 giugno 2020, nonostante gli accordi con la cinquantina di compagnie fossero in buona parte definiti.

L’appuntamento con gli artisti e il pubblico viene così rinviato a data da destinarsi, quando quindi sarà possibile tornare nei teatri e uscire nelle piazze, e approfittiamo di questo momento di “pausa” per ri-pensare al ruolo dell’arte, della cultura, specialmente in un piccolo paese di montagna come quello.

«Ci siamo interrogati a lungo su cosa fare», spiega Enrico Partisani, direttore artistico, «in un primo tempo abbiamo scelto di aspettare e valutare l’evoluzione dell’emergenza, ma ora ci risulta chiaro che ospitare circa duecento artisti italiani e stranieri e accogliere le migliaia di spettatori non sarà possibile così presto. Siamo in costante dialogo con diverse realtà simili a noi, con il MIBAC e la Regione Emilia-Romagna e siamo convinti che la cultura non debba fermarsi. È nostra intenzione infatti continuare ad essere attivi e lavorare per trovare nuove formule di diffusione delle arti performative, che tengano conto del contesto storico e sociale».