Lunedý 01 Giugno00:32:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid-19, l'ingegnere sanzionato nove volte: "Non emulatemi"

E' il 62enne che è stato fermato l'ultima volta nella mattinata di Pasqua, sulla spiaggia

Attualità Riccione | 14:43 - 14 Aprile 2020 Carabinieri (foto di repertorio) Carabinieri (foto di repertorio).

Sessantadue anni, originario di Bologna, è l'ingegnere riccionese salito al proscenio della cronaca per le nove sanzioni in dodici giorni relative alle violazioni delle normative finalizzate alla limitazione dei contagi di covid-19. L'uomo, fermato nella mattina di pasqua all'altezza di piazzale Azzarita a Riccione, sulla spiaggia, ha ribadito di voler sentirsi libero di uscire di casa, ma, come riporta l'Ansa, ha invitato i riminesi a non emularlo, in quanto "le regole coercitive sono necessarie". L'uomo non ha mai contestato le sanzioni, accettandole con garbo, e firmando un verbale ha scritto: "La darò come le altre al mio avvocato".