Giovedý 06 Agosto01:04:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Viene al mondo in piena salute: la piccola Elektra illumina la vita di una giovane famiglia

La bimba è nata la mattina di sabato santo, oggi il rientro a casa

Attualità Santarcangelo di Romagna | 10:53 - 14 Aprile 2020 Mamma e papà in ospedale per la nascita della piccola Elektra Mamma e papà in ospedale per la nascita della piccola Elektra.

Si chiama Elektra, è nata sabato 11 aprile e misura 50 centimetri per 3 chili e 375 grammi. È il piccolo fiore sbocciato alla vigilia di Pasqua nel reparto di Ostetricia dell'ospedale Infermi di Rimini, dopo ben 19 ore fra contrazioni e travaglio. La mamma 31enne Marika Mondaini l'ha data alla luce alle 7.54 sotto gli occhi vigili e commossi del papà 28enne Francesco Zizzariello, doverosamente munito di guanti e mascherina per poter assistere al magico momento. La giovane coppia vive a San Martino dei Mulini, frazione del Comune di Santarcangelo di Romagna. Il papà ha potuto prendere in braccio la piccola per il primo contatto pelle a pelle, una pratica ormai consolidata nei reparti neonatali per garantire l'imprinting fra genitori e figlio.

«La preoccupazione c'è sempre stata perché mettere al mondo una figlia in un momento così delicato, con il virus ancora in giro, non è stato semplice». La giovane famiglia è rientrata a casa martedì nella tarda mattinata dopo tutte le visite di routine. La neomamma era stata sottoposta a tampone non appena arrivata per accertare l'assenza del virus. «Ci sono state comunicate le solite precauzioni, uscire solo in caso di necessità, tenere sempre le distanze dalle persone estranee al nucleo familiare, lavarci spesso le mani e indossare la mascherina a contatto con la bambina». Piccoli accorgimenti che adotteranno fin da subito anche i genitori di lei, residenti al piano di sopra, in modo da poter vedere e assistere la nipote e la figlia in totale sicurezza. (f.v.)

Auguri allora a Marika e Francesco da tutta la redazione di Altarimini.it

Segnalateci le vostre storie belle redazione@altarimini.it (oggetto della mail: STORIE BELLE): le più significative saranno approfondite e pubblicate nel nostro sito.