Luned́ 25 Maggio23:59:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mille scuse per i controlli di Pasqua: l'addio al nubilato, la suocera insopportabile e la voglia di sole

Non sono mancate persone sorprese a correre, qualcuno anche sulla spiaggia

Cronaca Rimini | 14:58 - 13 Aprile 2020 Intensi controlli della Polizia a Rimini Intensi controlli della Polizia a Rimini.

Tempo di bilanci per la Questura di Rimini dopo gli intensi controlli operati da sabato 11 aprile alla mattinata odierna, lunedì 13 aprile, per verificare il pieno rispetto delle normative finalizzate a limitare i contagi da Covid-19. In azione sono entrati anche poliziotti in bicicletta, equipaggi in borghese e gli elicotteri per pattugliare dall'alto. Non sono però mancate le infrazioni. Sabato tre donne, già sanzionate nei giorni scorsi, sono state fermate a bordo di un'automobile: si sono giustificate, dicendo di essere uscite e di essere dirette a una spa per festeggiare l’addio al nubilato di una delle tre, prima della cerimonia matrimoniale, fingendo di ignorare la chiusura delle stesse spa e l'impossibilità di effettuare celebrazioni in Chiesa. Alcuni riminesi sono stati invece sorpresi presso i lavaggi self-service, intenti a lavare la propria automobile. Non sono mancate persone sorprese a correre, qualcuno anche sulla spiaggia, e c'è chi non è riuscito a rinunciare alla meditazione lontano dalla propria abitazione, dicendo che il non poter più fare i propri esercizi alla luce del sole, giornalmente, sta minando l'equilibrio del chakra. Tra i casi segnalati anche quello di cinque amici che si sono riuniti in un'abitazione a festeggiare un compleanno e la Pasquetta: l'intervento della Polizia è scattato dopo una segnalazione. C'è chi infine, un 38enne, è stato fermato fuori dalla propria abitazione, addebitando le colpe della sua uscita, fuori di casa, a un litigio con la suocera insopportabile.