Marted́ 02 Giugno04:20:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Controlli Coronavirus, due donne perdono la testa: calci, spintoni e pugni ai Carabinieri

Una 57enne e una 29enne sono indagate con l'ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale

Cronaca Rimini | 11:23 - 13 Aprile 2020 Controlli per verificare il rispetto delle normative anti Covid-19 Controlli per verificare il rispetto delle normative anti Covid-19.

Dalle 14 di sabato 11 aprile, fino alla mattinata odierna (lunedì 13 aprile) i Carabinieri di Rimini, guidati dal capitano Sabato Landi, hanno svolto intensi controlli per verificare il rispetto delle normative anti Covid-19. Due le donne denunciate: una 57enne controllata in piazzale Cesare Battisti, rea di aver cercato di aggredire a calci e pugni il personale dell'Arma che l'aveva fermata; una 29enne fermata in viale Regina Margherita, intenta a passeggiare. Quando le è stata notificata la violazione amministrativa, ha prima offeso i Carabinieri, poi li ha spintonati e ha colpito con un calcio la "gazzella", prima di essere bloccata e riportata alla calma. Entrambe le donne sono ora indagate con l'ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale. In poco più di due giorni, sono state 500 le persone controllate e 27 le sanzioni amministrative per il mancato rispetto delle prescrizioni imposte dalla legge, in maggior parte a persone sorprese, senza giustificato motivio, a passeggiare lontano dalla propria abitazione.