Venerdý 27 Novembre17:55:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nicola Bartolini da pilota di Kart al Triathlon: "Il mio sogno partecipare all'Ironman"

Classe 2000 di Montepetra di Sogliano al rubicone è uno sportivo a 360°

Sport Sogliano al Rubicone | 08:11 - 11 Aprile 2020 Nicola Bartolini Nicola Bartolini.

Nicola Bartolini, romagnolo DOC, è uno sportivo a 360°. Non ha solo una grandissima passione per le quattro ruote e per la velocità ma ama lo sport e l'agonismo in tutte le sue sfumature.

In questo momento così particolare, in cui test e gare kart sono sospesi, lui cerca di vedere il meglio in tutte le cose e si continua ad allenare. Questo 2020 sarà l'anno della svolta. Non solo a livello motoristico perchè è entrato a fare parte di Oberon, un team di eccezione ma anche perchè ha un altro grande sogno nel cassetto: partecipare ad una gara di Triathlon. 
 
Nicola, come ti senti?
“Anche se al momento siamo fermi per motivi di forza maggiore, sono curioso di vedere come andrà il Campionato una volta che tutto tornerà alla normalità. Nuova squadra, nuovo team, nuovo meccanico. Oberon è una gran realtà: il kart è molto prestante, il telaio è nuovo. Conoscevo già la squadra perché ho partecipato ad alcune gare insieme a loro, portando a casa la vittoria a Pinarella.
Per quanto riguarda l'altra mia passione, il triathon, ho deciso di avverare un sogno che avevo nel cassetto da tanto tempo e di partecipare alla gara Triathon Iroman che si terrà a Cervia il 19 settembre. Ora è un pò complicato tenere un allenamento costante ma ci sto comunque mettendo tutto l'impegno possibile. Ogni mattina corro in giardino, continuo a fare bici in casa grazie ai rulli mentre gli allenamenti di nuoto sono sospesi.
La gara è molto complessa. E' una delle più estreme al mondo: 3800m a nuoto, 180 km in bici, 42,195 km di corsa. E' un momento difficile per tutti. Ci siamo trovati di fronte a qualcosa più grande di noi che ci ha costretti, per forza di cose a rallentare. L'importante però è rispettare le regole e fare tutti quanti quel sacrificio che ci è stato richiesto per iniziare a vedere la luce infondo al tunnel.”


Sorride quasi un po’ timido. Ma lui è proprio questo. Nicola non è solo un campione, è un ragazzo eccezionale e questo sarà, in ogni occasione, la sua forza.

Sara Ferranti