Sabato 30 Maggio11:13:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Dal 14 aprile aperte cartolibrerie e librerie escluso il territorio Riminese

Il nuovo decreto di Conte non vale per la provincia di Rimini

Attualità Nazionale | 19:47 - 10 Aprile 2020 Giuseppe Conte Giuseppe Conte.

Doveva collegarsi con la nazione verso le 14, solo nel tardo pomeriggio il presidente del consiglio Giuseppe Conte si è pronunciato, dopo una lunga consultazione, sul nuovo Dpcm. "Se cediamo adesso il rischio è di ripartire daccapo". Il Premier invita a tenere alta l'attenzione anche a Pasqua, poi annuncia che dal 14 aprile saranno aperte cartolibrerie e librerie, negozi per neonati e bambini, e sarà consentito il taglio dei boschi. Secondo Conte saranno necessari 1500 mld euro per questa emergenza europea: "Servono Eurobond subito per un' economia di guerra" ha concluso. Il territorio riminese però proroga le misure più restrittive dell’Ordinanza Rimini. Il nuovo decreto di Conte non vale per la provincia di Rimini dove i sindaci chiedono di mantenere le restrizioni. Il prefetto Camporota: "Non vanifichiamo i sacrifici".