Marted́ 26 Maggio10:55:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

62enne di Rimini fermato a Verucchio: "Mi sono perso, non ritrovo la strada". Sanzionato

Controlli dei Carabinieri di Novafeltria: nelle ultime ore sette cittadini sanzionati

Cronaca Novafeltria | 14:20 - 10 Aprile 2020 Carabinieri di Novafeltria a presidio del confine con Gualdicciolo Carabinieri di Novafeltria a presidio del confine con Gualdicciolo.

Prosegue l'attività di controllo posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Novafeltria per verificare il rispetto delle normative anti diffusione di contagi da Covid-19. Nelle ultime ore sono stati controllati 18 esercizi pubblici e 103 persone, sette quelle verbalizzate (sanzioni previste da 400 a 3000 euro).

Tra i sanzionati un 52enne di Rimini, fermato a Dogana nel comune di Verucchio, che ha detto di essersi perso in auto e di non essere in grado di trovare la via del ritorno. Un 58enne residente a Rimini, fermato invece in località Torello, sulla Marecchiese, si è giustificato dicendo di aver effettuato un intervento all'interno di un'azienda operante in Alta Valmarecchia; un accertamento però risultato non urgente, in quanto in questo momento l'attività produttiva della ditta è ferma. Un 30enne di San Leo, sempre a Dogana di Verucchio, ha cercato di evitare la sanzione, affermando di essere diretto verso la Caserma dell'Arma di Villa Verucchio per chiedere alcune informazioni. Cosa che poteva fare nel comune di residenza (o alla stessa pattuglia): per questo è stato sanzionato.

La Compagnia Carabinieri di Novafeltria ricorda in una nota che le disposizioni "hanno principalmente lo scopo di limitare la circolazione delle persone al fine di tutelare il diritto alla salute di tutta la comunità e in secondo luogo quello di evitare che il nostro sistema sanitario vada al collasso. Quindi si ricorda nuovamente che le motivazioni per potersi spostare sono soltanto le seguenti: comprovate esigenze lavorative; situazioni di necessità e motivi di salute. Per qualsiasi dubbio prima di muoversi contattate il numero di emergenza 112".