Venerdý 30 Ottobre14:53:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La fibra ottica collegherà tutte le scuole di Riccione

I lavori previsti per le 23 strutture scolastiche di competenza comunale sono stati già ultimati per 18 siti.

Attualità Riccione | 13:39 - 10 Aprile 2020 Lavori per la fibra ottica (foto di repertorio) Lavori per la fibra ottica (foto di repertorio).

Il Comune di Riccione sta ultimando i lavori per portare la fibra ottica in tutte le scuole come previsto dall'adesione al  progetto regionale "schoolnet" per Il collegamento in fibra ottica e servizio di connettività dagli asili alle scuole secondarie di primo grado. I lavori previsti per le 23 strutture scolastiche di competenza comunale sono stati già ultimati per 18 siti. Resta da completare il collegamento solo per 5 strutture che saranno comunque pronte per l'inizio delle lezioni a settembre. I lavori sono stati eseguiti da Lepida S.p.A., società in house providing della Regione Emilia-Romagna, ed è stato coordinato dai tecnici del Servizio Informativo del Comune di Riccione. I costi (180.742 euro per la parte di infrastruttura e di 21.390 euro per la parte relativa agli apparati attivi, al netto di oneri fiscali) sono stati sostenuti per un 50% dai fondi del progetto regionale e per l'altra metà dal Comune di Riccione. Con la fibra ottica le scuole possono incrementare la digitalizzazione dei servizi non solo con i laboratori di informatica, ma anche virtualizzazione di quasi tutto ciò che prima era materiale, come le lavagne interattive multimediali, tablet, cloud e registri elettronici.

"Riccione in questo settore è stato all'avanguardia il primo in provincia a dotare tutte le scuole di un sistema più veloce ed efficiente per la connettività - scrive in una nota l'assessore ai Sistemi informatici comunali e Bilancio, Luigi Santi -. La fibra ottica si presenta in questo momento come l'alleato più affidabile per la scuola del futuro, dove centinaia di dispositivi devono collegarsi contemporaneamente. Noi avevamo pensato di dotarci di una sistema affidabile e veloce ben prima dell'emergenza sanitaria che ha poi mostrato come le lezioni tenute in luoghi fisici possono essere sostituite con successo grazie alle tecnologie, in luoghi virtuali".