Mercoledý 21 Ottobre08:46:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Altri 25 casi di contagiati da Coronavirus nella Repubblica di San Marino ma zero decessi

Ieri è stato scovato un focolaio in ospedale. Intanto ci sono altri 5 nuovi guariti

Attualità Rimini | 12:45 - 09 Aprile 2020 Altri 25 casi di contagiati da Coronavirus nella Repubblica di San Marino ma zero decessi

Grafico aggiornato con l'andamento della pandemia nella Repubblica di San Marino

L'andamento della pandemia nel mese di marzo


Hanno ripreso a crescere i casi di positività al Coronavirus nella Repubblica di San Marino con 25 nuovi casi ma fortunatamente nessun decesso. Il dato è stato commentato da Gabriele Rinaldi, direttore dell'Authority sanitaria, con l'incremento nel numero di tamponi a cui è stata sottoposta la popolazione residente, il quale giustificherebbe anche questi risultati. Non va escluso però un incremento legato a un mancato rispetto, in taluni casi, delle prescrizioni relative alle quarantene domiciliari e alla riduzione degli spostamenti. Da sottolineare la rilevazione di 4 nuove persone guarite dall'infezione

Senza dimenticare peraltro il ricorso a un nuovo percorso diagnostico che permette di far fare maggiori test (124 ieri, 136 nella giornata precedente) anche attraverso lo screening sierologico per rilevare l'entità di anticorpi nel sangue, messo in campo proprio per andare a cercare tutti quei pazienti che in una prima fase non si potevano cercare per non sacrificare tamponi preziosi, come gli asintomatici o con sintomi lievi. 

«Si tratta di un plateau diverso», precisa Rinaldi, «non siamo in una fase di reazione ma di proazione nella quale stiamo cercando più positivi per circoscrivere la pandemia. Il punto di caduta finale, anche se dico cose che non saranno condivise, è di avere una rappresentazione di quel che sta succedendo nella nostra Repubblica».

A conferma di questo c'è la percentuale dei malati in isolamento a domicilio: sono 203 su 250, l'81,2% (qualche giorno fa la percentuale si attestava sul 72-73%). In terapia intensiva ci sono 14 pazienti, il 5,6%).