Mercoledý 21 Ottobre00:21:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid-19: a Rimini i volontari consegnano tra i 400 e 500 farmaci al giorno

Continuano inoltre le consegne di personal computer per gli studenti delle scuole che ne hanno necessità

Attualità Rimini | 13:13 - 08 Aprile 2020 Volontari della protezione civile di Rimini Volontari della protezione civile di Rimini.

Ottanta chiamate al giorno, cinquanta servizi giornalieri, tra i quattrocento e i cinquecento farmaci consegnati al giorno: sono questi i numeri del servizio di consegna di farmaci a domicilio predisposto dalla Croce Rossa assicurato con i Volontari della struttura comunale di protezione civile, che dall'inizio dell'emergenza sanitaria ha consentito di soddisfare oltre 1.800 esigenze in 24 giorni.

Con l'emergenza Covid-19 la Croce Rossa ha organizzato il progetto Pronto Farmaco e attivato il numero verde 800231999 da chiamare per registrarsi e farsi consegnare i medicinali a casa. Il servizio viene garantito due volte al giorno, mattina e pomeriggio, con due equipaggi da parte del Nucleo della Associazione Carabinieri che accompagnano i Volontari della Croce Rossa prima alla acquisizione dei farmaci alla Farmacia dell'Ospedale o ad altre presenti nel territorio, poi alla consegna alle persone.

Il servizio ha assunto una portata tale da richiedere l'impiego di almeno 20 volontari che operano in una filiera che prevedere quattro step: registrazione delle chiamate al centralino, richiamare gli utenti per raccogliere l'ordinativo di farmaci da garantire il giorno successivo; organizzare gli spostamenti e la distribuzione: organizzare gli equipaggi e le dotazioni di medicinali da consegnare.

Da oggi (mercoledì 8 aprile) parte il secondo progetto dedicato al Pronto Farmaco Covid, per conferire medicinali di provenienza ospedaliera a soggetti in quarantena, con deficit immunitari e ad elevato rischio di contagio che non possono lasciare l'alloggio.

Per lavorare in sicurezza con le adeguate distanze tra i volontari, la Croce Rossa ha chiesto e ottenuto di poter utilizzare tre locali al primo piano e la sala ristoro al piano terra della sede della protezione civile, oltre alla stanza adibita a sala radio operativa a livello territoriale.
Un servizio quello di Croce Rossa, che si integra con quelli quotidianamente operati da Auser e Caritas, coordinati dai Servizi Sociali del Comune di Rimini.

Continuano inoltre le consegne da parte della Protezione civile del comune di Rimini di personal computer per gli studenti delle scuole che ne hanno necessità con richieste pervenute da Belluzzi, Serpieri, Einaudi, Molari, Valgimigli, XX settembre. Altri saranno distribuiti nei prossimi giorni alle scuole che ne hanno fatto richiesta.
I volontari della protezione civile sono inoltre impegnati quotidianamente nella raccolta dei generi alimentari donati con grande generosità da tanti privati e che vengono poi consegnati ai centri dove si cucina e si preparano pacchi spesa per le persone più bisognose o in difficoltà dando risposta alle necessità quotidiane di centinaia di persone tra le più diverse.