Giovedý 29 Ottobre08:52:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Screening gratis a San Marino per valutare la contrazione del Coronavirus: è arrivato il test rapido

Il numero dei contagi resta invariato per i due nuovi positivi pareggiati dai due nuovi decessi

Attualità Rimini | 12:51 - 07 Aprile 2020 San Marino San Marino.

La popolazione di San Marino sarà sottoposta a screening per sapere chi ha contratto il Coronavirus a seguito della valutazione degli anticorpi. La novità è stata annunciata durante la conferenza stampa di martedì 7 aprile da parte di Gabriele Rinaldi, direttore dell'Authority sanitaria. Altra precisazione è che il test sarà offerto gratuitamente da parte della Repubblica, quindi non si dovrà pagare per ottenere questa diagnosi. 

La novità arriva proprio nel giorno mondiale dedicato alla salute. Questa importante svolta permetterà alla gestione dell'emergenza di ricalibrare ancora una volta le strategia di contrasto alla pandemia. Prima il tampone di controllo veniva analizzato fuori dal territorio nazionale e il percorso diagnostico (ma anche terapeutico e di gestione dei pazienti) era lungo e articolato. Ora il test sierologico rapido delle immunoglobuline e la determinazione del risultato del tampone in loco «permetteranno di completare il pannello diagnostico, quindi di gestire normalmente i pazienti in dimissione oltre che in uscita dalla quarantena, ma anche di gestire molto più rapidamente le indicazioni da somministrare ai pazienti che vengono sottoposti a controllo».

È in fase di elaborazione l'incrocio per valutare l'accuratezza del test, per capire anche qual è la capacità di identificare gli anticorpi e quindi di sapere chi è venuto in contatto con il virus. Questo permetterà un'elasticità e una capacità di classificare correttamente lo stato immunologico del paziente, anche per definire le modalità di ripartenza. 

A San Marino il numero di contagiati resta invariato a 205 casi a seguito dei due nuovi decessi e delle due nuove positività ai tamponi di valutazione dell'infezione da Coronavirus.

Sono 14 le persone attualmente in rianimazione, 44 i ricoveri, 161 persone a domicilio (+6), 2 le dimissioni di lunedì. Le quarantene terminate ad oggi sono 883 terminate (1271 eseguite). Quelle in corso riguardano 28 soggetti legati al personale sanitario. In tutto sono 866 (414 positivi e 429 negativi), 23 in attesa.