Luned́ 01 Giugno01:01:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid-19: solidarietà "contagiosa" a Santarcangelo. Cinque affitti di negozio sospesi

Il buon esempio era stato dato qualche giorno fa dal primo proprietario di un negozio del centro

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:33 - 04 Aprile 2020 Santarcangelo Santarcangelo.

Il buon esempio era già stato dato qualche giorno fa dal primo proprietario di un locale, adibito a negozio, nel centro di Santarcangelo che aveva sollevato l'affittuario dal pagamento della mensilità del mese di Marzo. Per fortuna altri se ne sono aggiunti: sono altri cinque i proprietari che hanno comprso la situazione precaria del commercio e hanno deciso di annullare, momentaneamente, i pagamenti. Lo rende noto l'associazione Città viva in una nota: "È chiaro ormai a tutti che, infatti, quando si concluderà l'emergenza sanitaria sarà quella economica-commerciale a diventare problematica. Per i negozi che trattano bene di prima necessità la consegna a domicilio e l'online questo periodo ha comunque garantito una rendita, seppure molto minore, ma utile per far fronte alle spese fisse, quali affitto e utenze, ma per tutti le altre categorie di negozi questo non è possibile e le perdite fisse di questo periodo rischiano non solo di mettere in difficoltà il titolare del negozio ma, in diversi casi, a mettere in dubbio la ri-apertura dell'attività".
L'associazione evidenzia che con le chiusure diminuirebbe il valore stesso del centro di Santarcangelo, "noto per vitalità e qualità, con ripercussioni negative a lungo termine per i proprietari stessi".

Gira proprio in questi giorni sui social un toccante video, a cura dell'Associazione Città Viva, dei commercianti di Santarcangelo che mettono in guardia la popolazioni sui rischi legati all'eventualità di una crisi del commercio che vorrebbe dire crisi della Città di Santarcangelo.
"In questo contesto è ancora più apprezzabile che questi 6 proprietari abbiamo anteposto il bene della Città, e quindi dei suoi cittadini, a quelli personali", commentano con soddisfazione i responsabili di Città viva.