Domenica 25 Ottobre12:50:22
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Strada Santagatese: consiglieri Lega chiedono altri finanziamenti, dopo emergenza Covid-19

Interrogazione in regione presentata da Montevecchi e Pompignoli

Attualità Sant' Agata Feltria | 16:52 - 03 Aprile 2020 Strada Santagatese Strada Santagatese.

"La Regione, dopo l'emergenza Coronavirus, stanzi ulteriori risorse per i successivi lotti della Strada Provinciale Santagatese". È quanto chiedono in un'interrogazione i Consiglieri regionali Lega, Matteo Montevecchi (primo firmatario) e Massimiliano Pompignoli, che spiegano:

La Strada Provinciale n.8 "Santagatese" rappresenta un elemento di cerniera per il collegamento della Valmarecchia con il Nord Italia, considerando che dopo cinque chilometri dal Capoluogo di Sant'Agata Feltria entra nel territorio del Comune di Sarsina con la denominazione Strada Provinciale "Fanante", che la collega con la E45.

In data 23 marzo 2020, la Giunta regionale ha deliberato l'approvazione dello schema di convenzione tra il comune di Sant'Agata Feltria, la Provincia di Rimini e la Regione Emilia-Romagna per la realizzazione dell'intervento urgente di messa in sicurezza di alcuni tratti della Strada Provinciale n.8 "Santagatese" 1° lotto, con lo stanziamento alla Provincia di Rimini di un contributo dell'importo di 220.000 Euro.

Spiegano i consiglieri: "Questa strada si stava sempre più configurando come arteria ad alta transitabilità, essendo utilizzata da studenti lavoratori e da un ingente numero di mezzi pesanti che riforniscono il complesso industriale delle necessarie materie prime e che caricano il prodotto finito destinato alla distribuzione, risultando quindi diretti e/o provenienti dal polo produttivo di Sant'Agata Feltria, area produttiva in costante sviluppo strutturale e funzionale. Chiediamo alla Giunta regionale se intende, una volta terminata l'emergenza Covid-19, prevedere lo stanziamento di altri finanziamenti per continuare nella programmazione ed esecuzione di ulteriori interventi urgenti di messa in sicurezza dei successivi lotti inerenti alla suddetta Strada Provinciale, per alimentare ripercussioni positive anche sulle restanti zone della Valmarecchia e della Valle del Savio, sia in termini produttivi che occupazionali e sociali, tenendo presente anche il momento di criticità che stiamo vivendo".

Il consigliere comunale della Lega di Sant'Agata Feltria, Paolo Ricci, aggiunge: "Sia per il Comune di Sant'Agata che per tutta la Valmarecchia è importantissimo l'intervento su quel tratto di strada perché va a concedere la possibilità alle varie aziende che si trovano nell'area industriale di Sant'Agata Feltria, di garantire tempi più veloci e certi per l'arrivo delle merci sulla E-45, che è lo sbocco del Nord Italia e Nord Europa. Va rimarcato il fatto che si tratta dell'unico percorso che dà la possibilità ai mezzi pesanti di poter raggiungere la E-45 a Nord della Valmarecchia. Da tempo mi sono battuto per far sì che Provincia e Regione intervenissero su quel tratto e continuerò sia per il bene della cittadinanza di Sant'Agata, degli imprenditori e per la Valmarecchia, a perorare questa causa che è l'unica per fare in modo che gli imprenditori possano rimanere sul territorio e investire ancora. Solo questi interventi possono essere la garanzia per gli imprenditori di poter continuare ad investire su quest'area industriale. Intervenire su questa strada significa anche garantire maggiore sicurezza per chi la percorre. Sicurezza ad oggi limitata. Ringrazio i Consiglieri Montevecchi e Pompignoli che stanno portando avanti questa istanza che proviene dal territorio di Sant'Agata Feltria e dalla Valmarecchia. Questo dimostra l'attaccamento al territorio da parte dei nostri rappresentanti regionali".