Sabato 31 Ottobre23:01:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Start Romagna: proroga al 13 aprile per il piano del trasporto pubblico

Sono garantite, secondo gli orari ‘festivi’, le linee di collegamento con gli Ospedali del territorio

Attualità Rimini | 15:40 - 02 Aprile 2020 Mezzi di Start Romagna Mezzi di Start Romagna.

Alla luce delle indicazioni contenute nell’ultimo DPCM, che proroga le misure di contenimento degli spostamenti fino al 13 aprile 2020, Start Romagna informa che il piano del trasporto pubblico in vigore nella Provincia di Rimini dallo scorso 23 marzo viene riconfermato fino al 13 aprile.

Dal lunedì al sabato il servizio coincide con quello abitualmente svolto nei giorni festivi, mentre sono sospese tutte le corse nelle giornate festive (domenica, Pasqua e Lunedì dell’Angelo). Il termine giornaliero delle corse è fissato alle ore 20:00. Le linee che normalmente non avevano orario festivo, sono soppresse. L’unica fra queste che rimane attiva è la 170.

Lungo le linee, i bus non escono dalla Provincia di Rimini: la linea 90 ha capolinea a Santarcangelo e non effettua la tratta da e per Savignano; la linea 4 ha capolinea Bellaria Igea Marina e non effettua la tratta da e per San Mauro Mare; la 170 ha capolinea a Montescudo e non effettua la tratta da e per Mercatino Conca, Montegrimano e Montelicciano.

Restano sospesi il servizio svolto dal Metromare e i servizi a chiamata svolti da Concabus, Concabus Misano e Valma Bass.

Sono garantite, secondo gli orari ‘festivi’, le linee di collegamento con gli Ospedali del territorio.

Le modifiche al servizio sono segnalate con cartelli sui bus e alle principali fermate, tramite messaggi su paline ‘intelligenti’, sul sito internet nella pagina appositamente creata (https://www.startromagna.it/coronavirus/), che Start Romagna invita a consultare, sui social media ufficiali Facebook e Telegram.

"Start Romagna ringrazia tutto il personale in servizio per l’impegno profuso. Si raccomanda alla clientela di osservare scrupolosamente la distanza minima interpersonale prevista dalle disposizioni nazionali, come ricordato dalle comunicazioni presenti a bordo dei mezzi", si legge in una nota.
 
Su tutti i mezzi in servizio viene svolta giornalmente, in aggiunta alla tradizionale pulizia, l’attività di sanificazione straordinaria da parte di società specializzate, mediante l’utilizzo di prodotti specifici.