Domenica 09 Agosto02:00:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prima seduta straordinaria del Comune di Bellaria in videoconferenza

Rinnovato l'impegno ambientale e confermato lo slittamento della Cosap

Attualità Bellaria Igea Marina | 12:26 - 01 Aprile 2020 La seduta del consiglio comunale di Bellaria-Igea Marina in videoconferenza La seduta del consiglio comunale di Bellaria-Igea Marina in videoconferenza.

Il consiglio comunale di Bellaria-Igea Marina ha approvato martedì con voto unanime l’adesione al nuovo Patto dei Sindaci per il clima e l’energia che fissa una serie di obiettivi ambientali attraverso l’attuazione di un Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima (Paesc). Una seduta straordinaria, quella di ieri, che il comune di Bellaria-Igea Marina è stato tra i primi a veder svolgere in videoconferenza in ottemperanza alle misure attualmente in vigore.
 
Con questo passaggio l’amministrazione  rilancia quella sfida sul fronte della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico che negli ultimi anni ha raccolto approvando e attuando il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES): un atto di pianificazione strategica il cui obiettivo più ambizioso era quello di ridurre, entro il 2020, le emissioni di CO2 prodotte sul territorio del 20%, aumentando il livello di efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile.
 
L’obiettivo, come annunciato a inizio febbraio dall’amministrazione, è stato raggiunto rispettando una sorta di roadmap che ha visto ad esempio: la riqualificazione e l’efficientamento energetico degli edifici pubblici e dei loro impianti; l’estensione del sistema porta a porta nello smaltimento rifiuti; l’acquisto di energia verde, l’utilizzo di fonti rinnovabili e l’installazione di impianti fotovoltaici; il rinnovo del parco mezzi comunale, l’installazione di colonnine per la ricarica di mezzi elettrici e la realizzazione di nuove piste ciclabili; un impegno a 360 gradi sul fronte dell’illuminazione pubblica con impiego sempre più diffuso di tecnologia led; l’attività di comunicazione, sensibilizzazione e coinvolgimento della cittadinanza, con azioni rivolte in particolare alle giovani generazioni e alle scuole.
 
L’atto approvato rilancia questo impegno, sposando anzitutto princìpi e finalità del rinnovato “Patto dei Sindaci integrato per il Clima e l’Energia”; patto che definisce una visione condivisa in campo ambientale, anche a livello comunitario, per il 2050: tra i tanti obiettivi, un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 di almeno il 40% entro i prossimi dieci anni. Con la propria adesione, il Comune di Bellaria Igea Marina si impegna a: preparare un Inventario di Base delle Emissioni (Ibe) e una Valutazione di Rischi e Vulnerabilità al cambiamento climatico; presentare un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima (Paesc) entro due anni; a partire da questo, presentare rapporti periodici di monitoraggio a fini di valutazione e verifica.
 
Sempre con voto unanime il consiglio ha approvato lo slittamento al 31 maggio delle scadenze Cosap (Canone Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche) normalmente fissate al 31 marzo. Il provvedimento, che intende alleviare la pressione economica su famiglie e imprese in questo momento così particolare, interessa un’ampia platea: mercati estivi, edicole sul demanio, bagnini, e tutti quei locali che hanno aree esterne occupate tutti gli anni ed il cui rinnovo avviene in automatico col pagamento del canone di occupazione. Complessivamente, tra occupazioni temporanee e permanenti, la Cosap muove a Bellaria Igea Marina circa 400 mila euro, di cui 173 mila ascrivibili solo alla scadenza che è stata prorogata.