Domenica 09 Agosto22:48:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

AUDIO La solidarietà degli edicolanti, aperti per civismo e per garantire il diritto all'informazione

Presidio di cultura e di libertà, nonostante limitazioni e pochi incassi continuano a lavorare

ASCOLTA L'AUDIO
Attualità Rimini | 11:17 - 01 Aprile 2020 Roberta Pironi e Marco Amaducci sono due degli edicolanti aperti in questi giorni a Rimini Roberta Pironi e Marco Amaducci sono due degli edicolanti aperti in questi giorni a Rimini.

Le edicole continuano a restare aperte, perché sono state identificate come attività fondamentali e perché, nonostante i pochi incassi e le pochissime persone che ancora girano per i nostri centri città, vogliono garantire un giusto accesso all'informazione tramite l'acquisto di quotidiani e periodici. Restrizioni e pochi incassi non impediscono agli edicolanti, anche riminesi di lavorare domeniche mattina incluse in un periodo durissimo, perché l'informazione quotidiana conta molto anche sul cartaceo, dove è possibile trovare importanti approfondimenti anche sui temi del momento, quali l'andamento della pandemia da Coronavirus, i risvolti sociali, economici, globali.

Anche Marco Amaducci e Roberta Pironi hanno così risposto all'appello della segretaria regionale Snag Marinella Portolani inviando un selfie al lavoro, per dire "noi siamo aperti, noi ci siamo. Leggere il quotidiano e comprarlo in edicola è fondamentale come lavarsi le mani e mantenere le distanze di sicurezza".

ASCOLTA L'AUDIO