Mercoledý 27 Gennaio04:23:08
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus, per la Protezione civile bassa Valmarecchia 600 nuove mascherine dall'azienda So.di.fer.

Mascherine in dono anche alla Repubblica di San Marino dal Console Onorario di San Marino a Londra

Attualità Rimini | 19:58 - 30 Marzo 2020 Centinaia le mascherine donate Centinaia le mascherine donate.

L’azienda So.di.fer. di Santarcangelo dona alla Protezione civile della bassa Valmarecchia 600 mascherine monouso da impiegare nell’opera di contrasto al Covid-19. L’impresa, infatti, ha riconvertito la propria produzione per realizzare i dispositivi di protezione indispensabili al contenimento del contagio, che restano di difficile reperibilità sul mercato a causa dell’altissima richiesta.

Quello realizzato da So.di.fer. è un esempio di riconversione produttiva messo in atto da altre aziende sul territorio nazionale: l’impresa di Santarcangelo, prima a livello locale, già da oggi è in condizione di produrre 5-6.000 mascherine al giorno, che diventeranno 8-10.000 nel corso della settimana quando la nuova attività sarà completamente a regime.

Al momento la produzione riguarda le mascherine protettive monouso cosiddette “a uso collettività” – previste all’articolo 16 comma 2 del decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 – in attesa dell’autorizzazione da parte dell’Istituto Superiore di Sanità per la produzione di mascherine chirurgiche per uso medico di tipo 1 (FFP1).

“Più volte nei giorni scorsi abbiamo ringraziato le imprese e le associazioni di categoria, che si sono messe in gioco per il bene comune in questa situazione di straordinaria emergenza” ha dichiarando la sindaca Alice Parma accogliendo in Municipio l’amministratore delegato di So.di.fer., Franco Donati. “Alla generosità della donazione, in questo caso, si aggiunge anche una riconversione produttiva che consentirà di aumentare in modo significativo la disponibilità di mascherine sul nostro territorio, segnando un punto importante nell’opera di contrasto al Coronavirus. Da parte delle persone che utilizzeranno questi dispositivi e di tutta la comunità di Santarcangelo – conclude la sindaca – ringrazio So.di.fer. per la sensibilità dimostrata”.


MASCHERINE ANCHE SUL TITANO
Tramite i canali diplomatici è appena giunto in territorio un carico di 2.500 mascherine monouso; si tratta di una prima parziale spedizione, che fa parte di una partita ben più cospicua, comprendente anche dispositivi di protezione dotati di filtro e ulteriore materiale sanitario, che sarà fin da subito messo a disposizione delle strutture sanitarie per le cure mediche ed assistenziali.
La donazione dei presidi è opera del Console Onorario di San Marino a Londra, Maurizio Bragagni, che attraverso il costante confronto con la Segreteria di Stato e con l’Ambasciatore Silvia Marchetti si è già prodigato con le Autorità britanniche per l’attivazione di nuovi canali di approvvigionamento di farmaci, così come per il rimpatrio dei cittadini sammarinesi dalla Gran Bretagna.
Inoltre, il Consolato a Londra ha lanciato in questi giorni una campagna social di raccolta fondi da destinare alla Protezione Civile, quale ulteriore attestazione della vicinanza allo Stato di San Marino.

< Articolo precedente Articolo successivo >