Venerd́ 22 Gennaio15:58:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Collaudati i lavori di efficientamento energetico della piscina comunale di Cattolica

Riduzione importante dei consumi. Ora al via la fase gestionale in attesa della riapertura

Attualità Cattolica | 13:41 - 30 Marzo 2020 Foto di repertorio dell'ingresso della piscina comunale di Cattolica Foto di repertorio dell'ingresso della piscina comunale di Cattolica.

È stato approvato il collaudo dei lavori di efficientamento energetico della piscina comunale di Cattolica. Si chiude positivamente la fase relativa agli interventi e si da il via alla fase gestionale dell'impianto prevista dal project financing: poco meno di 15 anni (14 anni e 360 giorni). La Regina potrà presto contare su una rinnovata piscina che punta a garantire un utilizzo sostenibile e rispettoso dell’ambiente, con una riduzione dei consumi di energia elettrica e riscaldamento. La ricaduta dal punto di vista ambientale è importante: CO2 evitata pari a 143 tonnellate/anno, petrolio equivalente risparmiato 87 tep/anno.

Gli interventi hanno interessato la coibentazione termica della copertura e delle pareti esterne, la sostituzione delle caldaie con gruppi termici a condensazione, l’installazione di impianti fotovoltaici sulla copertura dell’edificio, l’installazione di un impianto di cogenerazione per produzione di acqua calda ed il relamping tramite installazione di luci a LED. L'importo complessivo dell’investimento è di circa 555 mila euro, per il Comune di Cattolica si è trattato di un intervento a costo zero poiché i 122mila euro previsti per la parte pubblica erano frutto di un finanziamento regionale. I lavori sono stati svolti da un'associazione temporanea di imprese composta da SGR Servizi Spa (capofila), Gruppo Società Gas Rimini Spa e Intervento Pronto 24H srl.

Il plauso del sindaco Mariano Gennari: «Sono soddisfatto per questo che è il primo vero project financing realizzato a Cattolica. Gli uffici comunali hanno portato avanti un ottimo lavoro e continuano ad opera, anche da remoto sfruttando le tecnologie, per giungere al compimento di opere utili alla collettività. L’amministrazione organizza tutti i giorni, anche nel fine settimana, riunioni operative in videoconferenza. Anche le prossime commissioni e il consiglio comunale, fissato per il 6 aprile, si svolgeranno in questa maniera. Non ci fermiamo, dunque, miriamo ad una sempre migliore qualità della vita per i nostri cittadini. Lavoriamo per una città accogliente, sportiva, inclusiva e moderna, grazie agli interventi di riqualificazione messi in atto. Proseguiamo nel percorso intrapreso in questi anni per affermarci a tutti gli effetti come città turistica green».

Tra i vantaggi immediati per la comunità, va sottolineato, che nessuna manutenzione straordinaria sulle apparecchiature (caldaie, cogeneratore, fotovoltaio, relamping) peserà sull’amministrazione in quanto sarà a carico dell’Ati per l’intera durata della concessione.

< Articolo precedente Articolo successivo >