Giovedė 02 Aprile17:38:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Aumenta numero di persone servite o assistite. Caritas Rimini chiede sostegno alla cittadinanza

Per sostenere i più poveri, la mensa, gli anziani soli: ecco come contribuire

Attualità Rimini | 14:59 - 26 Marzo 2020 I volontari della Caritas impegnati nella preparazione dei pasti per il giro nonni I volontari della Caritas impegnati nella preparazione dei pasti per il giro nonni.

Ogni giorno aumentano le persone che si rivolgono alla Caritas per chiedere aiuto. In sole due settimane di emergenza coronavirus, alla mensa si è passati da una media di 70 a 120 persone circa, mentre il “giro nonni” è aumentato da 30 a oltre 60 anziani soli. La Caritas chiede un aiuto alla cittadinanza: il giro mattutino per il ritiro dell’invenduto o delle cose in scadenza, con le attività economiche chiuse, si è ridotto al lumicino, mentre il costo dei generi alimentari e il consumo di benzina sta naturalmente aumentando. Caritas Diocesana deve, inoltre, provvedere all'acquisto di mascherine, introvabili, e del materiale per disinfettare e disinfettarsi. Questo lievitare di costi e il perdurare di questa situazione preoccupa veramente molto. Considerata l’emergenza che si sta attraversando, si propone, dunque, l’aiuto alla Caritas Diocesana come Opera di Carità della Quaresima della diocesi.

La raccolta fondi servirà per acquistare: generi alimentari, mascherine, dispositivi di protezione.

Le offerte possono essere versate sul conto:

IT 21 T 06230 24206 000043130436
intestato a Caritas Rimini – ODV presso Crédit Agricole
Le offerte sono detraibili dalle tasse.