Mercoledý 12 Agosto03:04:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid19: Dal Comitato Carnevale Santarcangelo e da Dottor Clown altre donazioni per la sanità

Positivo l'esito della raccolta indetta da Famijia arciunesa: acquistati ventilatori polmonari

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:34 - 26 Marzo 2020 Ospedale Infermi di Rimini Ospedale Infermi di Rimini.

Continuano le manifestazioni di solidarietà del territorio riminese per fronteggiare l'emergenza Covid-19. L'amministrazione comunale di Santarcangelo e l'associazione Paolo Onofri hanno promosso una raccolta fondi a favore dell'Ausl Romagna (versamenti su Conto corrente postale 1000044634 Poste Santarcangelo; Conto corrente bancario IBAN: IT88 C070 9068 0210 0401 0153 403 Banca Malatestiana – Santarcangelo). Alla raccolta ha aderito anche il Comitato del Carnevale di Santarcangelo, tramite il presidente Mirco Guidi, con un versamento di 250 euro.

Dottor Clown di Rimini ha donato invece 5000 euro alla raccolta fondi indetta dall'associazione Ail Rimini per il reparto di pneumologia dell'ospedale Infermi di Rimini e per il reparto di malattie infettive. "Un semplice gesto che l'ODV Dottor Clown Rimini, grazie ai suoi sostenitori, vuole fare per dimostrare a suo modo la propria vicinanza e gratitudine anche per l'accoglienza che le viene confermata da anni nei reparti di pediatria, oncoematologia pediatrica, chirurgia pediatrica, day hospital pediatrico, terapia intensiva neonatale e pronto soccorso pediatrico dell'Ospedale "Infermi" di Rimini", si legge in una nota.

Ingente il tetto raggiunto dalla raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe di Famija Arciunesa, che ha investito i primi 36.000 euro nell'acquisto di due ventilatori polmonari di ultima generazione e di un ecografo portatile.

Di seguito la nota.

Abbiamo raggiunto la somma necessaria per acquistare 2 ventilatori polmonari di ultima generazione (36 mila + IVA) e l'ecografo portatile (13.500 + IVA) Totale 60.390. Ne abbiamo raccolti 63 mila.

Sulla piattaforma GoFundMe mercoledì 25 marzo abbiamo disposto il primo prelievo della somma donata e così per il 2 Aprile saranno accreditati sul conto di Famija Arciunesa 36.254.70 euro (al netto delle competenze di GoFundMe: 2.9% della somma, 0.25 per ogni donazione e quanto lasciato come “mancia” da chi ha donato).

In questo modo sommando a quanto state donando direttamente sul nostro IBAN IT47L 05387 24100 0000 0075 6192 (siamo a 26.701 euro ma il dato varia giornalmente) potremo procedere alla donazione all'Ausl dei soldi necessari per acquistare i 3 macchinari indicati da medici e infermieri del Ceccarini, come da preventivi allegati.

Abbiamo risparmiato 1880 nell'ecografo (il primo preventivo era di 15.000 euro+IVA) e con quei soldi partiamo per il prossimo obiettivo: i dispositivi per la sicurezza individuale (tute, mascherine..) per medici e infermieri del Ceccarini.

Con un importante aggancio di un  consigliere di Famija Arciunesa ed un colpo di fortuna siamo riusciti ad intercettare le prime 1000 tute con cappuccio Du Pont “Classic Xpert” al prezzo di 5.30 + IVA.

Arriveranno a Riccione in un paio di giorni, servono subito. Sono difficilissime da reperire e ci siamo immediatamente mossi anticipando 6.466 euro. Sono le tute che indossano medici ed infermieri all'Ospedale Ceccarini e scarseggiano perché difficilmente reperibili. Sono di vitale importanza per prevenire il contagio di chi lavora in prima linea. Abbiamo condiviso il loro acquisto con il Dr. Mauro Fallani

Ora la raccolta fondi “Riccione contro il Coronavirus” vira  sui DPI, i dispositivi per la sicurezza individuale (tute, mascherine..) per medici e infermieri, ci siamo attivati per trovarne altri. Stiamo anche perfezionando la spedizione da Shangai di 1000 mascherine, sempre per il Ceccarini.Siamo riusciti ad intercettare le prime 1000 tute e ci siamo attivati per cercarne altre.

Direttivo
Famija Arciunesa