Lunedý 06 Luglio00:47:56
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Altre focheracce abusive nel riminese: pioggia di denunce e sanzioni

L'illecito è doppio: la combustione non permessa dalla legge e l'inottemperanza alle note ordinanze per contenere i contagi da Covid-19

Cronaca Rimini | 13:54 - 25 Marzo 2020 L'incendio a Montefiore Conca L'incendio a Montefiore Conca.

L’ordinanza n.43 del 20/03/2020 del Presidente della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna stabilisce che è vietato qualsiasi tipo di fuoco di materiale vegetale in tutta la Regione fino al termine dell’emergenza Covid-19 senza eccezioni o proroghe. L'illecito è doppio: la combustione non permessa dalla legge e l'inottemperanza alle note ordinanze per contenere i contagi da Covid-19.

"La norma è chiara ma ancora nelle  campagne riminesi si assiste al proliferare di fuochi accesi da persone che, cogliendo l’occasione della forzata permanenza a casa, si spostano in campagna per bruciare i residui di potature o di sfalci. In questo modo,  oltre a mettere a rischio la propria salute e quella degli operatori che dovessero intervenire in caso di incidente, bruciature o incendio, i trasgressori compiono un illecito che può arrivare alla denuncia penale", si legge in una nota dei Carabinieri del Nucleo Forestale, che non esista a definire "preoccupante" il resoconto degli ultimi giorni, "quando il clima con forte vento e temperature primaverili è diventato favorevole alla propagazione delle fiamme sulla vegetazione".

Tre gli incendi boschivi che si sono verificati nella Valle del Conca: uno a Mondaino, uno a Montefiore Conca e uno a Saludecio, per una superficie complessiva bruciata di 1310 mq. Tre le persone denunciate (due uomini e una donna) per aver acceso i roghi. A Santarcangelo di Romagna le fiamme date a un cumulo di sterpaglie si sono propagate ad alcune strutture edili, fatto che è costata la denuncia per incendio colposo al trasgressore. Altre due denunce a Santarcangelo e Misano Adriatico. Accanto ai provvedimenti di natura penale, complessivamente sono state verbalizzate sette persone per 700 euro di sanzioni, per accensioni di fuochi non autorizzati. 

I Carabinieri forestali e i Vigili del Fuoco hanno infine spento un'altra ventina di fuochi, senza riuscire a individuare i responsabili. I cittadini possono comunque segnalare eventuali fuochi illeciti sul territorio utilizzando il numero di emergenza 112 o direttamente il recapito telefonico del Gruppo Carabinieri Forestale di Rimini – 0541.762911 .