Giovedý 02 Aprile10:46:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emergenza Coronavirus, crisi industrie Valentini si aggrava: criticità per 200 lavoratori

La proprietà ha depositato ricorso per concordato in bianco, congelando di fatto i propri debiti

Attualità Rimini | 13:28 - 19 Marzo 2020 Panoramica delle industrie Valentini di Rimini Panoramica delle industrie Valentini di Rimini.

La proprietà delle Industrie Valentini, storica azienda del legno specializzata nella produzione di mobili in kit e nell'arredamento per la casa, ha depositato presso il Tribunale di Rimini ricorso per concordato in bianco, una procedura che congela tutti i debiti aziendali, compresi quelli verso i lavoratori, alla data del 17 marzo 2020. L'azienda sta attraversando una crisi dovuta a consistenti cali di fatturato e a insoluti e ritardi negli incassi dei clienti. Inoltre ha risentito fortemente del triplice default del Gruppo Mercatone Uno. A complicare lo stato dell'azienda, anche la crisi coronavirus, che in primis ha sospeso la trattativa con un importante gruppo del settore legno, per rilanciare la produzione e il marchio; in secondo luogo la chiusura di centri commerciali e della clientela al dettaglio, provocherà un ulteriore calo di incassi. "Fiduciosi che le trattative per la ripresa e la prosecuzione dell’attività, anche tramite l’affitto o la vendita di ramo d’azienda, possano essere riavviate prima possibile per garantire la continuità di una realtà storica che attualmente occupa 160 lavoratori diretti più circa 40 per attività in appalto, abbiamo chiesto un ulteriore incontro all’azienda e chiederemo immediatamente un incontro al commissario giudiziale, appena sarà nominato", spiegano i sindacati in una nota, che chiedono il ricorso alla cassa integrazione straordinaria, "con gli obiettivi di continuare a garantire una forma di sostegno al reddito per i tanti lavoratori occupati e per evitare la perdita di posti di lavoro".