Mercoledý 15 Luglio19:29:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spaccio ai tempi del Coronavirus: a Riccione arrestato pericoloso pusher

Durante il controllo, il giovane ha aggredito i carabinieri che, con fatica, sono riusciti ad immobilizzarlo

Cronaca Riccione | 10:07 - 19 Marzo 2020 Carabinieri di Riccione Carabinieri di Riccione.

Spacciatore molto attivo e cliente manesco arrestati dai Carabinieri di Riccione. I militari, mercoledì sera, durante i controlli per il rispetto delle norme relative all'emergenza sanitaria, hanno notato un 23enne, nullafacente, di origine albanese già noto alle forze dell'ordine. Insospettiti dalla sua presenza lo hanno pedinato ed osservato scoprendo la sua ricca attività di spaccio presso l'abitazione. I militari hanno controllato uno dei suoi clienti, un 37enne originario di Empoli, che si era recato dal pusher ma non era riuscito a comprare lo stupefacente. Durante il controllo il 37enne ha dato segni di insofferenza e ha aggredito due carabinieri che, con fatica, sono riusciti ad immobilizzarlo. Per i militari fortunatamente solo lievi ecchimosi ed escoriazioni. I Carabinieri del N.O.R., guidati dal  guidati dal S.Ten. Maurizio Guadalupi, hanno fatto irruzione presso l’appartamento dello spacciatore e lo hanno trovato con numerose dosi di cocaina pronte allo spaccio e di tutto il materiale occorrente al confezionamento dello stupefacente. In casa anche 7.500 euro circa, in banconote di medio taglio.  Arrestati, verranno processati per direttissima.