Venerd́ 10 Luglio07:28:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Campionato europeo di calcio "virtuale": prima vittoria per San Marino

Sul profilo Facebook della Federcalcio di San Marino sono disponibili tutte le reti delle gare

Sport Repubblica San Marino | 19:15 - 17 Marzo 2020 Un'immagine della partita simulata con il videogioco Pes Un'immagine della partita simulata con il videogioco Pes.

Si sono disputate nella serata di ieri le sfide d’andata del Gruppo I di qualificazione ad eEuro 2020, la manifestazione su console del Campionato Europeo di calcio che porterà all’elezione del numero uno del continente alla guida della propria Nazionale. San Marino è stato inserito nello stesso raggruppamento di Olanda, Svezia, Danimarca, Malta ed Irlanda ed i risultati al termine della prima decina di incontri (due contro ogni squadra) non sono andati poi così male tenendo conto delle abilità tecniche dei vari Eriksen, Depay o Berg - per intenderci -, nonché del fatto che alcuni dei gamers reclutati nelle selezioni nazionali dalle Federazioni omologhe siano veri e propri professionisti (in senso stretto) del settore.

Una vittoria, quattro pareggi e cinque sconfitte - tre delle quali di misura - è il primo riscontro nella storia della Nazionale e-Games di San Marino: nello sviluppo della classifica si tiene però conto del risultato combinato delle due partite, per cui il 4-3 contro l’Irlanda (2-1, 2-2) è il successo che vale i tre punti in classifica per i gamers biancoazzurri Giuseppe Taddei ed Andrea Solito. Il prossimo 30 marzo, in occasione degli incontri di ritorno, debutterà al joystick anche la riserva Alexandro Burgagni.

Esordio assoluto affidato a Taddei, chiamato ad incrociare i colleghi svedesi nella prima doppia sfida: 4-3 il computo totale (3-2, 1-1), con San Marino passato a condurre nel punteggio in entrambe le partite. A fare la differenza di misura è stata la skills di alcuni elementi a disposizione della rosa virtuale scandinava, nonché una buona dose di fortuna per che - in questi 180’ simulati - non è uscita dal circolo polare.

Non è andata meglio con Malta, dove Solito ha pagato lo sconto applicato al noviziato incassando una sconfitta per 4-0 nel primo incontro. Terminata in parità - per il finale omologato di 5-1 (4-0, 1-1) - la seconda partita, dove la vittoria parziale sfugge in un clamoroso finale.

Per l’incontro con l’Olanda torna in poltrona Taddei, che fa partita pari nei primi 90’ nonostante l’enorme divario tecnico tra gli effettivi in campo, che si traduce nel più rotondo successo dei Tulipani negli ultimi due tempi della doppia sfida terminata 4-0 (1-0, 3-0).

L’appuntamento con la storia è però poco distante, meno di un’ora dalla sconfitta patita per mano Oranje: tocca nuovamente ad Andrea Solito vestire di biancoazzurro e riscattare il debutto con Malta. Nella prima porzione della doppia sfida arriva un successo di misura che - alla luce del pareggio successivo - porta in dote vittoria e tre punti col finale di 4-3 (2-1, 2-2).

Rimandata la prima gioia da nazionale e-gamer per Taddei, che sfiora il colpaccio con la Danimarca di Eriksen e Poulsen. Dopo il pareggio nella prima gara arriva infatti una sconfitta di misura nella seconda, maturata in seguito a circostanze che hanno davvero dell’incredibile - benché pane quotidiano per i tanti player che orbitano intorno al mondo di PES 2020 -. Vedere per credere sul profilo Facebook della Federcalcio di San Marino, dove sono disponibili tutte le reti realizzate e subite dai gamers sammarinesi in questo primo scorcio di eEuro 2020.