Martedì 31 Marzo18:12:03
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus Rimini: vietati i tradizionali fuochi di San Giuseppe

Non è consentita l'accensione di fuochi anche se in piccole quantità e anche in forma privata

Attualità Rimini | 15:58 - 17 Marzo 2020 Fogheraccia Fogheraccia.

"Focheracce" vietate sul territorio riminese: pronti i controlli dei Carabinieri del nucleo Forestale. Nel pomeriggio e nella serata di mercoledì 18 marzo infatti gli uomini dell'Arma pattuglieranno tutto il territorio per evitare che vengano accesi i tradizionali fuochi di San Giuseppe. "Si confida nella responsabilità di tutti i cittadini perché evitino qualsiasi accensione di fuochi anche se in piccole quantità e anche in forma privata", si legge in una nota dell'Arma. L'accensione delle focheracce è in contrasto con i provvedimenti finalizzati a diminuire i contagi da Covid-19, ma anche in contrasto con la disciplina dell’accensione dei fuochi. Gli imprenditori agricoli e forestali,  al fine di ridurre tutti i rischi connessi e facilitare l’azione di controllo, non potranno dare fuoco ai residui delle attività di potatura e sfalcio. Intanto anche gli uomini della Forestale effettuano i controlli sul rispetto delle normative anti Covid-19. Un cittadino riminese è stato denunciato, intento a lavare l'auto all'interno di un lavaggio automatico. Stessa sorte per un cittadino albanese, fermato dopo essere uscito di casa solo per cercare un bar dove prendere un caffè.