Domenica 12 Luglio08:16:47
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione: presenze ridotte negli uffici, proseguono attività di sanificazione degli ambienti

Attività dei servizi sociali: consegna farmaci e spesa a domicilio

Attualità Riccione | 14:58 - 17 Marzo 2020 Ingresso del Municipio di Riccione Ingresso del Municipio di Riccione.

Pochi dipendenti a lavoro e pulizia a fondo degli ambienti. Queste le misure di estrema cautela e prevenzione adottati a tutela dei dipendenti e dei cittadini-utenti degli uffici comunali di Riccione. In prima battuta oggi si sta procedendo a scopo precauzionale ad organizzare alcune attività di sanificazione degli ambienti. A partire dalle 15,30, pulizia della Palazzina Rosa, sede del Municipio, del settore Lavori Pubblici e dei servizi demografici e Stato Civile, Tributi e atrio della sede principale. La dirigenza a tal occasione ha invitato i dipendenti a non transitare nella fascia oraria dalle 15,30 alle 18,30. 

Per quanto riguarda i dipendenti, seguendo le linee espresse dal governo ed in particolare del Dpcm dell'11 marzo 2020, (che impone "fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell'emergenza, le pubbliche amministrazioni, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi individuano le attività indifferibili da rendere in presenza"), con atto sindacale, sono state individuate le attività indifferibili, prima tra tutte ovviamente quella della Protezione civile, poi a seguire l'attività della polizia locale. Attività dello stato civile, servizi cimiteriali e della polizia mortuaria.

Per quanto riguarda le attività urgenti dei servizi sociali si elencano: servizi di pronto intervento sociale (consegna farmaci, spesa a domicilio). Servizio sociale territoriale distrettuale, servizio strutture (per inserimenti urgenti in Strutture residenziali) e sportello Sociale distrettuale. Considerate indifferibili anche le attività del protocollo comunale, quelle urgenti dei servizi finanziari, le attività di gestione e salvaguardia del sistema informatico, quella della segreteria comunale, le attività urgenti in materia di gestione giuridica, economica ed organizzativa del personale; le attività connesse alla gestione di base dell'igiene pubblica e dei luoghi pubblici e della raccolta rifiuti, quelle connesse al ripristino e alla manutenzione straordinaria di luoghi, impianti o arredi pubblici, laddove sia valutato un effettivo rischio per la sicurezza delle persone e quelle urgenti e inderogabili riguardante la gestione degli adempimenti amministrativi di Cultura, Turismo e Sport. 

L'Amministrazione per garantire i servizi al cittadino, ha stabilito che le attività indifferibili siano svolte attraverso la presenza fisica, nell'ufficio, di almeno un operatore ma anche con altre modalità (contatto telefonico, mail, avviso ai cittadini, comunicati stampa) di volta in volta stabilite. Soprattutto tali attività vanno svolte con l'adozione, da parte dei dipendenti presenti negli uffici, di tutte le misure raccomandate e con ogni supplemento di attenzione possibile a tutela della propria e altrui salute, agendo in ogni modo per limitare gli spostamenti dei cittadini e i contatti interpersonali.