Martedý 31 Marzo20:53:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus, a Santarcangelo chiuse le Case dell’acqua

L’Ufficio affissioni aperto due giorni a settimana Già effettuate le prime consegne a domicilio per i beni prima necessità

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:12 - 16 Marzo 2020 Una casa dell'acqua Una casa dell'acqua.

Dopo la chiusura al pubblico di tutti i parchi anche le case dell’acqua sono disattivate fino al 3 aprile. Per limitare la possibilità di assembramento delle persone e contribuire a contenere la diffusione del coronavirus, già dalla giornata di oggi le Case dell’acqua di piazzale Campana nel capoluogo, di San Vito e di San Martino dei Mulini, sono chiuse.
Inoltre, nell’ambito dei provvedimenti adottati per la riduzione degli orari di apertura dei servizi, anche l’Ufficio affissioni limiterà l’apertura al pubblico a due giorni alla settimana: il lunedì e il giovedì dalle ore 9,30 alle ore 12,30.


Intanto il servizio di assistenza per la consegna a domicilio di generi alimentari, beni di prima necessità e farmaci messo a disposizione di disabili, persone affette da gravi problemi sanitari e di anziani con più di 65 anni che hanno difficoltà a spostarsi da casa, ha già ricevuto le prime richieste. Il servizio prevede anche la consegna di pasti caldi (gratuiti) a chi si trova in una condizione di effettiva difficoltà a prepararsi autonomamente pranzo o cena.


La consegna presso l’abitazione è effettuata dai Volontari della Protezione Civile e può essere richiesta ai numeri 0541/356.339 e 320/4323631 (da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 17,30 e il sabato dalle 8,30 alle 13), mentre per la consegna di farmaci occorre telefonare al numero verde 800/231999.