Domenica 29 Marzo00:46:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Storie belle: Elisa e la sua lista di "cose da fare" quando si è costretti a stare a casa

L'idea di un'educatrice che dal blog "perdendotempoafarealtro" rimbalza ogni giorno sui social

Attualità Rimini | 16:11 - 12 Marzo 2020 La copertina della rubrica di Elisa Drudi "#staiacasa: cose da fare" La copertina della rubrica di Elisa Drudi "#staiacasa: cose da fare".


In questo momento complicato in cui si è costretti a stare a casa per disposizioni governative e ministeriali ma anche di coscienza civica e buon senso, l'educatrice riminese Elisa Drudi ha pensato bene di «sfruttare questo tempo e momento nel modo migliore, per uscirne al meglio. Allora perché non utilizzarlo per qualcosa di positivo, ora che ne abbiamo l’occasione?». Ecco la nostra prima storia bella.

Elisa ha deciso di fare una breve lista di cose belle e costruttive da fare nel suo blog perdendotempoafarealtro, che da tre giorni condivide in pillole sulla sua pagina Facebook e nelle sue stories di Istagram sotto il titolo di "#STAIACASA cose da fare".

Tra queste: «Chiamare i cugini, sfogliare un album di foto, stampate o in digitale, creare un video imbarazzante, guardare serie tv, rispolverare vecchi giochi di società, riprendere a suonare quello strumento, ascoltare musica, fare quel corso online, fare esercizi, meditare o pregare, guardare un documentario, lanciarsi in quell'hobby accantonato da sempre». Tanti spunti da cui attingere per rendere meno vuote queste giornate di chiusura e riflessione. La lista si può arricchire anche di contributi esterni: basta segnalarli all'autrice attraverso i suoi canali.


E la tua storia bella qual è?


Raccontacela a redazione@altarimini.it (oggetto: STORIE BELLE), racconteremo le più originali e stimolanti nel nostro sito!