Venerd́ 07 Agosto21:11:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

In arrivo a Riccione un nuovo autovelox e un nuovo Vista Red

Lo ha deciso la Giunta comunale di Riccione, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Elena Raffaelli

Attualità Riccione | 13:31 - 11 Marzo 2020 Autovelox (foto di repertorio) Autovelox (foto di repertorio).

Un nuovo “autovelox 106” e un nuovo “vista red   in arrivo a Riccione per controllare e prevenire gli incidenti sulle strade più trafficate e garantire sempre più la sicurezza dei cittadini sulle strade riccionesi anche di notte. Lo ha deciso la Giunta comunale di Riccione, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Elena Raffaelli, per potenziare il livello di prevenzione e sicurezza della viabilità sul territorio comunale in particolare in orario serale notturno e festivo mediante apparecchiature elettroniche di rilevazione delle infrazioni. Nel territorio comunale di Riccione infatti vi sono alcuni tratti di strada che per la loro caratteristica, si prestano a frequenti violazioni sia al limite di velocità (ai sensi dell’art. 142) che al divieto di marcia (ai sensi 146 comma 3 del nuovo codice della strada) non soltanto di giorno ma anche e soprattutto di notte e in particolare durante alcuni giorni della settimana, festivi compresi. I tratti di strada interessati da intensi flussi di traffico vengono già monitorati durante il giorno, ma l’evidenza dei dati ha dimostrato che richiedono un ulteriore accurato controllo anche nelle ore serali e notturne.

L' “autovelox 106” è un macchinario standard bidirezionale completo di tablet, cavalletto, flash e taratura iniziale, con accessori per l’installazione all’interno dell’auto di servizio della polizia locale, avrà un costo totale di 40.000 euro. Il “vista reddel valore complessivo di €.48.678 oltre a spese necessarie per l’installazione dell’impianto. 

«Stando anche al numero degli incidenti, rilevati dal Corpo Intercomunale di Polizia Municipale di Riccione, Misano Adriatico e Coriano, spesso quelli accaduti in orario notturno hanno avuto come concausa l’eccesso di velocità in ambo le direzioni - ha detto l’assessore Raffaeli - è importante utilizzare i mezzi che ci vengono dalle nuove tecnologie sia in un’azione di prevenzione che di controllo e repressione dei comportamenti illegittimi. Sempre e comunque per garantire la sicurezza di tutti sulle strade».