Venerd́ 03 Aprile06:07:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: supermercati con un flusso costante di persone a Rimini

Ma non si sarebbero registrati i casi di "assalto" del weekend del 23 febbraio

Attualità Rimini | 13:25 - 08 Marzo 2020 Supermercati di Rimini alle prese con gli effetti dall'inserimento della Provincia in zona rossa Supermercati di Rimini alle prese con gli effetti dall'inserimento della Provincia in zona rossa.

Oggi (Domenica 8 marzo) molte persone si sono recate a fare la spesa, ma secondo quanto testimoniato dalle direzioni dei principali supermercati di Rimini all'Ansa, non ci sono state scene analoghe a quelle del 23 febbraio, quando con il diffondersi dei primi casi di Coronavirus sul territorio nazionale, tanti riminesi presi dal panico avevano letteralmente assalito i supermercati. Dopo la firma del Dpcm che prevede di evitare spostamenti in entrata e uscita nella regione Lombardia e in 14 province, compresa quella di Rimini,  l'atteggiamento degli abitanti della città romagnola sembra essersi fatto meno emotivo, anche se in molti si sono recati al supermercato in questa mattinata. Al Conad Superstore "Il lago" si è registrato, secondo quanto riferito dai responsabili, un'affluenza molto alta, superiore a quella degli ultimi giorni, all'Ipercoop "I Malatesta" l'affuenza viene considerata nella norma. Al Conad del centro commerciale "Le Befane" afflusso costante di clientela, ma minore rispetto al weekend del 23 febbraio. La raccomandazione delle autorità è di evitare assembramenti nei supermercati: si ricorda che i supermercati sono e saranno regolarmente approvvigionati di merce.