Venerd́ 10 Luglio12:34:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: scarso afflusso alla stazione ferroviaria Rimini

Nessun 'assalto' ai treni, poche persone in fila alla biglietteria

Attualità Rimini | 12:06 - 08 Marzo 2020 pochi passeggeri alla stazione di Rimini pochi passeggeri alla stazione di Rimini.

Stazione ferroviaria semideserta domenica a Rimini, quindi non c'è stata la "fuga", nella prima mattina dopo il varo, nella notte, del Dpcm che prevede, tra le altre cose, di evitare spostamenti in entrata e uscita nella regione Lombardia e in 14 province, compresa quella di Rimini, di Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, Marche.
La ragione sta anche nello stop ai treni nel week-end sulla linea Bologna-Rimini, tra le stazioni di Castel San Pietro e Castelbolognese per lavori di potenziamento infrastrutturale quindi nello scalo della città romagnola sono poche le persone a salire su un convoglio, tra quelli diretti al Nord e al Sud, e poche anche le persone in fila alla biglietteria per chiedere
informazioni.
Già nei giorni scorsi, con scuole e università chiuse, il numero dei passeggeri a bordo dei treni sulla linea Bologna-Rimini era sensibilmente ridotto con tanti pendolari a disertare le corse consuete.
Sostanziale tranquillità anche fuori dalla stazione riminese, con il nuovo piazzale appena ristrutturato controllato, come sempre, da una pattuglia mista Esercito-Forze dell'ordine e la fila ordinata delle auto bianche dei taxisti in attesa di clienti.