Venerd́ 03 Luglio12:19:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, continue violenze e maltrattamenti alla compagna e ai figli: arrestato 32enne

L’uomo era visibilmente ubriaco, ha tentato di scagliare un pugno a un poliziotto

Cronaca Rimini | 11:31 - 08 Marzo 2020 La donna, riminese 27enne, suva violenze e vessazioni da tempo La donna, riminese 27enne, suva violenze e vessazioni da tempo.

Non era ancora riuscita a denunciare il compagno violento, un 32enne di San Marino, che spesse volte era stato aggressivo con lei e con i figli di 7 e 3 anni. Dopo l’ennesima lite la donna, una 27enne riminese, lo ha fatto arrestare. La giovane ha chiamato la polizia alle 4 di sabato notte, raccontando che l’uomo era rientrato ubriaco e aveva ingerito alcuni farmaci e si stava scagliando contro di lei. Al loro arrivo i poliziotti l'hanno trovata fuori casa, accovacciata nel pianerottolo, visibilmente scossa e impaurita. Immediatamente sono entrati e l'uomo era in piedi, con le braccia dietro la schiena. Subito è apparso aggressivo. Alla richiesta di mostrare le mani, ha aggredito un poliziotto che, fortunatamente, ha evitato un pugno in volto. Non senza fatica è stato bloccato e arrestato, continuando a minacciare la donna, i bambini e gli agenti.

Una volta allontanato l’uomo, la compagna si è abbandonata a delle confessioni con gli operatori dichiarando che il compagno da tempo era violento con lei, con i figli e con alcuni familiari che frequentavano la casa, tanto da causarle ansia e paura anche per i minori.

Da accertamenti più approfonditi sul 32enne pendono alcuni precedenti penali per  reati contro la persona e la Pubblica Amministrazione, in particolare nel 2013 era stato condannato alla pena di un anno e  400 euro di multa per Spendita di Monete False, nel gennaio scorso era stato  denunciato all’Autorità Giudiziaria in ordine ai reati di Resistenza a P.U. e lesioni finalizzate alla resistenza, nel 2012 era stato denunciato per guida sotto l’influenza dell’alcol.
E’ stato quindi tratto in arresto per maltrattamenti e resistenza a P.U. e si trova ora in carcere a Rimini.