Venerd́ 10 Aprile08:30:35
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus: nel riminese sale a 93 il numero dei contagiati

La conferenza stampa del commissario Venturi: "A Rimini casi soprattutto nella parte sud della Provincia"

Attualità Rimini | 17:26 - 06 Marzo 2020 Il commissario ad acta Sergio Venturi Il commissario ad acta Sergio Venturi.

Gli aggiornamenti sui casi di Coronavirus nella conferenza stampa del commissario ad acta Sergio Venturi.

Punto sui contagi: "La situazione è paragonabile a quella di ieri. Abbiamo un incremento del 25% dei casi. I positivi sono 870, 172 casi in più. Sono 366 quelli in cura a domicilio, 397 ricoverati in reparti normali dell'ospedale. Sono 52 i pazienti in terapia intensiva. Il 6% dei positivi".

Aumentano quindi i casi di contagio (in totale 870) e aumentano i pazienti in terapia intensiva, rispetto a ieri quando erano 32. Diciassette i pazienti clinicamente guariti. I deceduti sono 37 (7 più di ieri).

La situazione Provincia per Provincia:

Piacenza 426 casi (+48 rispetto a ieri)
Parma 181 casi (+31)
Rimini 93 casi* (+25)
Modena 73 casi (+28)
Reggio Emilia 44 casi (+13)
Bologna 41 casi (+22)
Ravenna 8 casi (+5)
Forli Cesena 3 casi (invariato)
Ferrara 1 caso (+1)

*sono considerati anche il primo paziente sammarinese, poi deceduto, e un cittadino marchighiano ricoverato all'ospedale Infermi. 

Sulla situazione di Rimini: "In Provincia di Rimini crescita importante, ma la città di Rimini è ancora relativamente indenne, con un interesse prevalente dei comuni del Sud della Provincia". 

A Bologna sedici contagiati hanno frequentato una bocciofila: "E' la seconda che passa all'onore delle cronache dopo quella in Lombardia, con 16 infettati. Torno a raccomandare (la bocciofila è chiusa) fortemente agli anziani, quelli diciamo un po' più vivaci, di sospendere i momenti di socialità". 

In arrivo nuova stretta del governo: "Ci sono piscine e palestre con centinaia di persone, stiamo valutando assieme al governo provvedimenti più restrittivi anche per queste attività".

La nota della regione Emilia Romagna


In Emilia-Romagna sono complessivamente 870 i casi di positività al Coronavirus, 172 in più rispetto all’aggiornamento di ieri pomeriggio. E passano da 2.884 a 3.136 i campioni refertati. Si tratta di dati disponibili e accertati alle ore 12 di oggi, sulla base delle richieste istituzionali. 

Si conferma anche oggi che si tratta in maggioranza di persone che presentano un quadro clinico non grave, con sintomi modesti o addirittura privi di sintomi. 366 sono infatti i pazienti che non necessitano di cure ospedaliere e quindi sono a casa, dove rispettano l’isolamento previsto; 52 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (20 in più rispetto a ieri).

Tra ieri e oggi, è aumentato, passando da 10 a 17 il numero delle guarigioni, 16 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e una dichiarata guarita a tutti gli effetti perchè risultata negativa in due test consecutivi; ma purtroppo sale anche il numero dei decessi, passati da 30 a 37.

I 7 nuovi decessi riguardano 5 piacentini: 4 uomini, rispettivamente di 77, 82, 83, 85 anni e una signora di 94, tutti deceduti al nosocomio di Piacenza; e due donne della provincia di Parma, di 84 e 68 anni, decedute all’ospedale di Parma.