Venerdì 14 Agosto16:52:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Coronavirus, aumentano a 68 i casi in provincia di Rimini, 35 in più

698 casi positivi in Regione, dei quali 299 a casa perché non necessitano di cure ospedaliere

Attualità Rimini | 16:54 - 05 Marzo 2020 Salgono a 68 i contagiati in Provincia di Rimini Salgono a 68 i contagiati in Provincia di Rimini.

Rispetto a ieri (mercoledì 4 marzo) nel riminese si registrano 35 casi in più di contagio da Coronavirus. In totale i contagiati sono 68 (compresi il primo contagiato sammarinese, poi deceduto e un marchigiano). I casi di positività in regione sono 698: centocinquantaquattro in più rispetto a un giorno fa, a fronte anche di un aumento dei campioni refertati, da 2385 a 2884. "Si conferma anche oggi che si tratta in maggioranza di persone che presentano un quadro clinico non grave, con sintomi modesti o addirittura privi di sintomi", si legge nella nota della regione Emilia Romagna. In dettaglio, i nuovi contagiati: 378 Piacenza (59 in più rispetto a ieri), 150 Parma (35 in più), 68 in Provincia di Rimini (35 in più), 45 Modena (4 in più), 31 Reggio Emilia (11 in più), 19 Bologna (7 in più, di cui 4 nuovi casi nel circondario imolese, dopo quello di ieri), 4 Forlì-Cesena (2 in più), 3 Ravenna (1 in più rispetto a ieri). Continua a non avere casi positivi la provincia di Ferrara.

Sono 299 i pazienti in isolamento a casa perché non necessitano di cure ospedaliere, 32 quelli ricoverati in terapia intensiva (6 in più rispetto a ieri).  Purtroppo, sono saliti a 30 i decessi (8 più di ieri), ma aumenta contemporaneamente anche il numero delle persone “clinicamente guarite”, cioè pazienti che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, diventano asintomatici: ieri erano 6, oggi sono 10.

Rispetto a ieri, si sono purtroppo verificati 8 nuovi decessi: 3 residenti nella provincia di Parma, di cui una donna di 92 anni e due uomini rispettivamente di 89 e 73 anni; 4 in quella di Piacenza, di cui 3 donne di 81, 85 e 87 anni e 1 uomo di 76; un deceduto, un uomo di 68 anni, è della provincia di Bologna. Per 6 dei nuovi decessi sono ancora in corso gli approfondimenti per verificare se, come in tutti i casi precedenti, si trattasse di pazienti con patologie pregresse. 

Complessivamente salgono dunque a 30 le persone decedute in regione, 6 delle quali di provenienza lombarda.