Venerd́ 03 Aprile18:39:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riparte il campionato sammarinese. Tre Fiori atteso alla prova Murata

Il direttore tecnico gialloblu Leoni sull'allenatore avversario Achille Fabbri: "tecnico di lungo corso, lo stimo molto"

Sport Repubblica San Marino | 16:17 - 05 Marzo 2020 Giorgio Leoni, direttore tecnico del Tre Fiori Giorgio Leoni, direttore tecnico del Tre Fiori.

Anche se a porte chiuse, il calcio sammarinese cerca di tornare alla normalità dopo una settimana di stop forzato e riprende dalla quindicesima giornata. Per il Tre Fiori significa scontro con il Murata di Achille Fabbri: una partita che, alla luce del blocco dei campionati, servirà anche a vedere se i ragazzi di Matteo Cecchetti hanno mantenuto l’eccellente stato di forma che li ha portati in vetta al campionato.

Non possiamo certo dire che per noi questa sosta forzata sia stata positiva – dice il direttore tecnico della società gialloblù, Giorgio Leoni -. Stavamo andando alla grande, c’era entusiasmo per gli ottimi risultati e una forma fisica invidiabile. Per fortuna, nonostante le difficoltà logistiche, siamo riusciti comunque ad allenarci in modo abbastanza completo, ma ovviamente la partita di sabato con il Murata sarà la prova per vedere se ci siamo riusciti bene oppure no”.

Il gruppo si presenterà al completo sul campo di Acquaviva per la partita sabato alle 15:00 per questa gara a porte chiuse? “Abbiamo qualche acciaccato che valuteremo all’ultimo momento, in più non sarà della sfida Righetti che deve scontare un turno di squalifica. Ma la rosa a disposizione del mister è ampia e le soluzioni ci sono. Abbiamo saltato la partita con la Virtus, giustamente visto l’emergenza in atto, e ora si torna in campo a porte chiuse. Nei ragazzi c’è un po’ di tensione per tutta questa situazione, ma è normale. Dovranno essere bravi e rimanere concentrati solo sulla partita per ottenere il massimo”.

I precedenti fanno comunque ben sperare, con un Tre Fiori sempre attento sia nei big-match che nelle gare sulla carta più abbordabili. “Siamo soddisfatti per quello che i ragazzi hanno fatto fin qui – sottolinea Leoni – e per quel che produce la squadra anche dal punto di vista del gioco. Nelle ultime due-tre partite poi, ho visto giocare con voglia, grinta e concentrazione sempre maggiore. Abbiamo ottenuto risultati importanti dimostrando di avere la forza per raggiungere i nostri obiettivi, ma siccome sono nel calcio da tantissimi anni so che a vincere è solo una squadra e quindi non è mai facile. Non ci si può distrarre un attimo, a cominciare da sabato quando i ragazzi dovranno essere bravi a tornare in campo come se questa sosta forzata non fosse mai esistita”.

E questo Murata? Cosa vi aspettate dai vostri avversari? “Da quello che ho saputo le ultime loro sconfitte sono state immeritate – conclude Leoni – e hanno fatto buone prestazioni, senza però finalizzare altrettanto bene le occasioni create. Achille Fabbri, anche se è alla prima esperienza nel nostro campionato, è un allenatore di lungo corso che conosco e stimo molto. Dovremo andare in campo con la mentalità giusta e non farci sorprendere”.