Mercoledý 08 Luglio07:05:33
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Meteora solca i cieli del Nord Italia e finisce la sua corsa nel Mare Adriatico

Lollino dell'osservatorio astronomico di Saludecio: "Evento piuttosto raro"

Attualità Rimini | 12:49 - 28 Febbraio 2020 Foto da Centro Meteo Emilia Romagna Foto da Centro Meteo Emilia Romagna.

Un grosso bolide è stato avvistato sui cieli del nord Italia nella mattina di venerdì. Anche in provincia di Rimini diverse persone hanno notato la scia bianca, "un evento piuttosto raro", commenta Gianfranco Lollino dell'Osservatorio Astronomico Copernico di Saludecio. Le prime segnalazioni nella nostra zona si sono avute intorno alle 11. Il  meteorite che ha attraversato i cieli in direzione est, fino a finire la sua corsa in mare. "L'evento è molto recente quindi siamo in attesa di informazioni più precise - spiega Lollino  - una delle notizie che ci arrivano è una segnalazione da Punta Marina dove è stato visto cadere fisicamente in mare a distanza ravvicinata, a 20 metri circa dall'ossevatore: il che sarebbe una cosa straordinaria". "In genere - continua Lollino - sono eventi che accadono ad una certa altezza dal suolo, diversi km". Ora è il momento di raccogliere tutte le segnalazioni, non solo visive, ma strumentali e triangolarle tutte per avere un punto di caduta "credibile". Sarà anche importante verificare dove sono caduti i frammenti del meteorite dopo la deflagrazione. "In genere coprono un'area ampia di diversi kmq", conclude Lollino.

Sul proprio sito, lo staff di Centro Meteo Emilia Romagna osserva: "Si tratta probabilmente di un meteoroide, ossia un frammento di asteroide, che entrando in contatto con la nostra atmosfera inizia a bruciare, divenendo meteora. Viene chiamato bolide nel momento in cui esso risulta più grande e lascia una scia luminosa visibile anche di giorno".