Giovedý 09 Luglio23:02:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Clemente, ordinanza di chiusura del ristorante dell'uomo colpito da coronavirus

La sindaca ricorda " come sia importante in questo preciso momento seguire le procedure precauzionali indicate e divulgate dal Ministero della Salute"

Attualità San Clemente | 07:28 - 26 Febbraio 2020 Il ristorante trattoria "La Romagnola" Il ristorante trattoria "La Romagnola".

La Sindaca di San Clemente, Mirna Cecchini, interviene in merito al caso del ristorante trattoria “La Romagnola” il cui titolare è risultato positivo all'esame del Coronavirus e già ricoverato al Reparto Infettivi dell'Ospedale Infermi di Rimini. “La situazione è in continua evoluzione. S’informa che si stanno ricostruendo tutti gli spostamenti e verificando le persone con le quali la persona ha avuto contatti diretti. Dalle informazioni in possesso apprendiamo che la persona positiva al tampone ha presentato i sintomi al ritorno da un viaggio all’estero. Si ribadisce come sia importante in questo preciso momento seguire le procedure precauzionali indicate e divulgate dal Ministero della Salute. Le misure preventive messe in campo già da giorni sono tali da poter affrontare la circostanza intervenuta."

A tal proposito, l'Amministrazione comunale dispone la chiusura del ristorante/trattoria “La Romagnola” e ricorda a chiunque presenti sintomi, che la prima regola da seguire è quella di non recarsi al Pronto Soccorso, dal Medico di famiglia o in altre strutture sanitarie per non moltiplicare le possibilità di contagio e il numero dei casi. 

Pertanto, in caso di problemi respiratori è necessario contattare telefonicamente il proprio medico curante oppure chiamare il numero di emergenza 118 (H24) o il cellulare dedicato 339.7720079.

L'Emilia Romagna ha attivato il numero verde 800.033.033 a disposizione delle persone che vogliono ricevere indicazioni sul comportamento da tenere in presenza di sintomi sospetti (da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 18 e il sabato dalle 8,30 alle 13,30).

Il Ministero della Salute ha istituito il numero gratuito 1500 per informazioni generali sul Coronavirus, attivo 7 giorni su 7 e dalle 8 alle 20.

Nella stessa ordinanza il comune ha disposto anche  la chiusura della biblioteca, del centro diurno, la chiusura delle palestre, dei centri di intrattenimento ludico, ricreativo o sociale e la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di aggregazione in luogo pubblico o privato svolti sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, ad eccezione delle attività economiche, agricole, produttive, commerciali, di servizio e ricettive,  compresi i pubblici esercizi e il Circolo Acli di Via Croce.

Per gli altri provvedimenti assunti dall’Amministrazione, si rimanda all’apposita Ordinanza pubblicata sul sito del Comune