Venerd́ 10 Luglio10:49:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, pareggio a occhiali con la Virtus Verona. Quarto risultato utile di fila

Le pagelle: bene Codromaz, attaccanti generosi, ma imprecisi

Sport Rimini | 17:03 - 22 Febbraio 2020 Lorenzo Remedi Lorenzo Remedi.

Virtus Verona - Rimini 0-0


VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel - Pinton, Visentin, Santacroce, Daffara - Cazzola (65' Onescu), Bentivoglio (85' Puntoriere), Sammarco (65' Lupoli)  - Danti - Odogwu (65' Danieli), Magrassi.
In panchina: Chiesa, Sibi; Rossi, Curto;  Casarotto, Merci; Da Silva.
All. Fresco.
RIMINI (4-3-2-1): Meli - Messina (58' Cigliano), De Vito, Codromaz, Picascia - Remedi, Palma, Calamai (71' Montanari) - Arlotti (66' Ortolini), Ventola (58' Silvestro) - Gerardi (71' Mendicino).
In panchina: Sala, Barone; Santovito, Cavallari, Paramatti; Pari.
All. Colella.

ARBITRO: Centi di Viterbo (Assistenti: Monaco di Termoli e Porcheddu di Oristano).
NOTE: ammoniti Cazzola, Remedi, Bentivoglio. Recupero: 1'+4'.

Quarto risultato utile di fila per il Rimini, che nel girone di ritorno, dopo le sconfitte con Imolese e Vicenza, ha conquistato sei punti preziosi in chiave salvezza. Contro la Virtus Verona è finita 0-0, il quarto pari a occhiali consecutivo per i rossoblu di Fresco, un pareggio giusto per quello che si è visto in campo. Due squadre ben organizzate, ma che hanno prodotto poche occasioni, peraltro non capitalizzate da attaccanti in giornata non particolarmente brillante.  A fine gara mister Colella ha commentato così la gara: "Un pareggio che accettiamo, giunto al termine di una sfida equilibrata e giocata contro una buona squadra, anche se forse avremmo potuto fare qualcosa in più. La partita era scivolata via come volevamo, peccato avere giocato gli ultimi 15′ in inferiorità numerica per l’infortunio a Mendicino che è dovuto uscire quando avevamo già esaurito i cambi. E’ un punto che muove la classifica, anche se siamo ancora convalescenti, non siamo certo guariti. La cosa positiva è che abbiamo concesso poco, non abbiamo subito gol, ed è la seconda volta che accade. Ora abbiamo trovato una certa solidità, una caratteristica che ci permette poi anche di provare a vincere le partite”.


Le pagelle


MELI 6.5: respinta decisiva su Danti. Molto sicuro in presa sulle traiettorie alte. 
MESSINA 5.5: parte bene, sostenendo anche la fase offensiva, poi inizia a soffrire il "folletto" Danti. Colella lo sostituisce giustamente (CIGLIANO 6: uno splendido assist per Arlotti impreziosisce una prova sufficiente).
DE VITO 6: tiene bene la posizione, cercando di non concedere palloni pericolosi agli arieti avversari.
CODROMAZ 6.5: si conferma il migliore elemento del pacchetto arretrato biancorosso, giocando un'altra partita di sostanza e con una sicurezza che dà fiducia ai compagni.
PICASCIA 6: quando transita dalle sue parti Odogwu soffre inevitabilmente il confronto fisico, ma per il resto conferma la sua affidabilità. Poi viene messo a destra, contro il pericoloso Danti, e se la cava. 
REMEDI 6.5: giocatore che ha dato sostanza e solidità al centrocampo. Nel primo tempo il gioco è passato spesso dai suoi piedi, sulla destra. 
PALMA 6: intelligentemente va a pressare alto, perchè quando la palla è sulla trequarti del Rimini, tra Magrassi e Odogwu, c'è sempre da pressare. Dà ordine al centrocampo. Da segnalare a inizio ripresa un intervento decisivo in area del Rimini a stoppare Magrassi. Cala nell'ultima parte di gara. 
CALAMAI 6: a volte pecca un po' di timidezza. Regala una splendida palla a Ventola, che non riesce a capitalizzare (MONTANARI s.v.). 
ARLOTTI 6: moto perpetuo, peccato per un paio di opportunità non capitalizzate (ORTOLINI 5.5: molto vigore, ma anche un po' di confusione).   
GERARDI 5.5: da lui ci attendiamo molto di più, anche se una sua sponda di testa libera Ventola al tiro (MENDICINO s.v.).
VENTOLA 5.5: fisico alla Bobo Vieri prima maniera, ma questa volta la mira non gli è amica (SILVESTRO 6: non al meglio, si piazza a sinistra e dalle sue parti la Virtus Verona spinge poco).
ALL. COLELLA 7: il Rimini ha ritrovato compattezza e solidità, ora bisogna migliorare la fase offensiva. Ma i quattro risultati utili consecutivi non sono affatto arrivati per caso. 

VIRTUS VERONA: Giacomel 6.5, Pinton 6.5, Visentin 5.5, Santacroce 5.5, Daffara 6, Cazzola 6 (Onescu 6), Bentivoglio 6.5, Sammarco 6 (Lupoli 5.5), Danti 7, Odogwu 6 (Danieli 6), Magrassi 5.5. All. Fresco 6.5.