Giovedý 06 Agosto19:06:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Referendum taglio parlamentari, a Rimini nasce il comitato del No

I promotori: "la rappresentanza dei cittadini dell'Emilia Romagna calerebbe del 36 per cento"

Attualità Rimini | 12:20 - 22 Febbraio 2020 A Rimini si è costituito il comitato del No per il referendum sul taglio dei parlamentari A Rimini si è costituito il comitato del No per il referendum sul taglio dei parlamentari.


In occasione del referendum costituzionale del 29 Marzo sulla cosiddetta legge sul taglio dei parlamentari, di recente si è costituito il Comitato "Noi No", promosso da 71 parlamentari su iniziativa della Fondazione Einaudi. 
A Rimini ne fanno parte Più Europa, Europa Verde, Partito Socialista, associazioni e liberi cittadini: "Ci rifiutiamo di tagliare la rappresentanza. Perché significherebbe ridurre la forza dei cittadini e concentrare il potere nelle mani di pochi segretari di partito. I piccoli movimenti politici e le minoranze con questa legge perderanno il diritto di essere rappresentati in parlamento", spiegano i promotori. Dopo il taglio, la rappresentanza dei cittadini dell'Emilia Romagna calerebbe del 36% (16 deputati e 8 senatori), quantificano i promotori del comitato del No: "I risparmi sulla spesa pubblica non si ottengono mutilando la democrazia e la sovranità popolare.  Per risparmiare il costo di un caffè all'anno  stiamo per diventare  il paese UE con maggior numero di abitanti per parlamentare".
I promotori invitano i cittadini interessati a prendere parte il comitato:  Cell. 3493253670. Mail. noinorimini@gmail.com