Giovedý 02 Aprile17:34:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, a Verona per sfatare il tabù trasferta dopo tre risultati positivi di fila

Mendicino in panchina, Letizia out. In difesa torna Messina. Per la Virtus in casa solo 11 punti

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 13:12 - 21 Febbraio 2020 Giovanni Colella in conferenza stampa alla vigilia di Virtus Verona - Rimini Giovanni Colella in conferenza stampa alla vigilia di Virtus Verona - Rimini.

Dopo due pareggi e la vittoria sul Modena, il Rimini prepara il poker sabato a Verona contro la Virtus di mister Fresco (i biancorossi sono l'unica squadra ancora senza vittorie in trasferta). La squadra di Colella, in vantaggio di due punti sul Fano ora fanalino di coda, cerca un risultato utile per mantenere il vantagghio sulla squadra di Alessandrini mercoledì poi di scena al Romeo Neri (18,30) nel turno infrasettimanale. La Viertus Verona ha 31 punti i cui solo 11 collezionato in casa dove ha subito ben 19 reti (solo Fano e Imolese hanno fatto peggio con 21): tra le mura amiche hanno fatto peggio solo Fano con 6 punti e Arzignano con 7 punti.
Il tecnico biancorosso commenta: “Il primo step lo abbiamo raggiunto, ma da un lato dobbiamo mantenere la posizione anche dopo lo scontro diretto col Fano e dall'altro dobbiamo continuare a fare punti per scalare posizioni perchè le partite sono sempre di meno. Tre partite in otto giorni perchè domenica 1 marzo ci sarà poi il derby di Cesena, è vero, ma fare tanti conti non possiamo permettercelo. Io credo che la Fermana (32 punti) abbia fatto un bel salto verso la salvezza, fino a quota 30-31 tutte si devono sentire in ballo”.
Quanto alla Virtus Verona, mister Colella spiega: “E' una formazione molto competitiva, con tanti giocatori di qualità, che ha fatto tanti punti dell’andata, da prendere quindi con le molle”.
Quattro gli assenti: Candido e Letizia, infortunati, Finizio e Ambrosini, squalificati. Mendicino si è allenato e andrà in panchina, Silvestro è recuperato dall’influenza.
Che aria si respira nello spogliatoio?
“I risultati positivi portano consapevolezza in più. Noi siamo in crescendo, siamo gli unici che possiamo migliorare, il problema è che la nostra è una lotta contro il tempo”.
Quanto alla formazione, Messina sarà il difensore destro. Per il resto prbabile che il tecnico non cambi nulla rispetto al match contro il Modena".


ASCOLTA L'AUDIO