Mercoledý 01 Aprile04:28:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il giovane ladro del tombino finisce in carcere: indagato per i colpi in altre due farmacie di Rimini

In un caso l'ipotesi di reato è la rapina impropria, per aver tirato contro il titolare il registratore di cassa

Cronaca Rimini | 14:40 - 20 Febbraio 2020 Il sopralluogo della Polizia in via Coletti. Il sopralluogo della Polizia in via Coletti..

E' ora in carcere il 18enne di Matera, residente da anni a Rimini, conosciuto anche come "il ladro del tombino", per i furti compiuti in farmacie e negozi, usando un tombino per infrangere la vetrina ed introdursi all'interno e rubare il denaro contenuto nel registratore di cassa. Gli agenti della Squadra Mobile hanno infatti eseguito, nei suoi confronti, la misura cautelare della custodia in carcere: il giovane si trovava ai domiciliari, dopo essere stato fermato dalla Polizia lo scorso 21 gennaio, reduce da un paio di colpi alla farmacia di via Coletti e alla ferramenta di via della Fiera. Il provvedimento giudiziario è conseguenza delle indagini sul furto e la rapina impropria commessi la notte del 26 dicembre scorso ai danni delle farmacie Merlini e Venturini di Rimini: il 18enne è indagato per questi due colpi, sia per il modus operandi (l'uso del tombino), ma anche per il ritrovamento delle sue impronte digitali e a seguito della visione dei filmati dei circuiti di videosorveglianza. L'ipotesi di reato di rapina impropria riguarda il colpo alla farmacia Venturini: il responsabile, sorpreso dal titolare, gli aveva lanciato contro il registratore di cassa  per guadagnarsi la fuga.