Sabato 04 Aprile16:44:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, a maggio il via ai lavori di miglioramento della scuola Boschetti-Alberti

Il piano di interventi prevede un investimento di circa 830mila, finanziato dalla Regione Emilia Romagna con un contributo di 730mila euro

Attualità Rimini | 11:58 - 20 Febbraio 2020 Rimini, a maggio il via ai lavori di miglioramento della scuola Boschetti-Alberti

Inizieranno alla fine di maggio per completarsi entro l’estate i lavori di riqualificazione alla scuola primaria Boschetti – Alberti di via Gravina, di cui la giunta comunale ha approvato nell’ultima seduta il progetto esecutivo. Il piano di interventi - che prevede un investimento di  circa 830mila, finanziato dalla Regione Emilia Romagna con un contributo di 730mila euro - riguarderà sia la parte strutturale sia quella funzionale dell’edificio, con opere su tetto, controsoffitti e murature, che interesseranno anche la palestra, in grado di aumentare la qualità complessiva dell’edificio sul fronte della fruibilità e della sicurezza, in linea con le più recenti normative di miglioramento sismico delle scuole.

L’intervento sulla Boschetti-Alberti è inserito nel vasto programma di interventi che l’Amministrazione comunale ha in programma sul fronte dell’edilizia scolastica, che di qui a fine mandato vedrà un investimento complessivo di oltre 16 milioni di euro. Tra le opere in corso la realizzazione della nuova scuola elementare Montessori, uno spazio di 6.400 mq in via Cuneo (valore 2,7 milioni di euro, cofinanziato al 50% dal MIUR) che nel prossimo anno scolastico ospiterà dieci aule, un ampio giardino interno, laboratori e spazi per attività collettive, oltre ad un secondo blocco dedicato a palestra e servizi. A breve invece sarà approvato il progetto esecutivo per la realizzazione della nuova scuola Ferrari, il polo educativo di via Gambalunga al centro di un importante intervento (dal valore complessivo di 4,9 milioni di cui 900 mila euro finanziati dal Ministero dell’Istruzione) che comprende la ricostruzione completa dell’attuale struttura, con una dotazione tecnologica, strutturale, energetica moderna e scelte architettoniche e didattiche innovative.