Domenica 29 Marzo01:25:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Abusi edilizi in villa a Riccione, il proprietario viene sanzionato e porta l'inquilino in tribunale

Tra i due era in corso una trattativa di compravendita tramite compromesso

Cronaca Riccione | 07:53 - 23 Febbraio 2020 (la foto è stata presa da internet a mero titolo esemplificativo e nulla ha a che vedere con i fatti narrati) (la foto è stata presa da internet a mero titolo esemplificativo e nulla ha a che vedere con i fatti narrati).

Stava comprando la villa a un riccionese attraverso un accordo preliminare avviato 5 anni fa, detto compromesso, ma nel frattempo avrebbe apportato tutta una serie di modifiche non autorizzate all'immobile, come la costruzione di un forno per fare la pizza e addirittura di un campo da beach tennis, che sono valse al proprietario una sanzione per abuso edilizio. Per non parlare della presunta attività ricettiva come bed&breakfast, per la quale l'acquirente non sarebbe stato in possesso delle necessarie autorizzazioni.
Ecco perché il proprietario, assistito dall'avvocato Stefano Caroli, ha deciso di costituirsi parte civile e di chiedere il risarcimento dei danni, stimati in 100 mila euro, attraverso il tribunale di Rimini. L'imputato è un imprenditore bolognese pregiudicato che gestiva una ditta di produzione di racchette da beach tennis. Nella prossima udienza, in programma il 13 maggio, sarà ascoltato un operatore della Guardia di finanza per chiarire i contorni dell'attività di accoglienza sospettata di essere abusiva.

(La foto è stata presa da internet a mero titolo esemplificativo e nulla ha a che vedere con i fatti narrati)