Venerd́ 10 Aprile14:30:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Diciotto società della regione protagoniste al gran prix di Judo al Playhall di Riccione

Il riccionese Simone Gini ha conquistato l'argento nella gara degli Esordienti A

Sport Riccione | 13:59 - 18 Febbraio 2020 Granprix di Judo al Play Hall di Riccione Granprix di Judo al Play Hall di Riccione.

La splendida location del Play Hall di Riccione ha fatto da perfetta cornice al Gran Prix Emilia-Romagna 2020 – Trofeo Italia maschile e femminile, competizione riservata ai judoka Under 15. Organizzato dalla Fijlkam - Comitato Regionale Emilia Romagna in collaborazione con la Polisportiva Comunale Riccione - Sezione Judo, l’evento ha portato nello scorso week-end sui 7 tatami riccionesi qualcosa come 1.000 giovani atleti, alcuni alla prima sfida agonistica, altri alla prima a livello nazionale. Il progetto messo in piedi dai tecnici guarda alle Olimpiadi del 2032, quando qualcuno di questi atleti in erba sarà chiamato a rappresentare l’Italia, al momento impegnata a conquistare gli ultimi punti per Tokyo 2020.

I pur giovani atletiha detto Giovanni Strazzeri, vicepresidente Fijlkam, nonché massimo esponente nazionale del settore Judo - hanno espresso in questo primo appuntamento un buon livello di judo”.

Soddisfatto il padrone di casa Giuseppe Longo, coordinatore della Polisportiva Riccione Sezione Judo che ha organizzato la manifestazione: “Tutta l’Italia è stata accolta da Riccione. Grazie agli sforzi dell’organizzazione, al contributo degli sponsor e degli instancabili volontari del judo, oltre che alla sinergia col Comitato Regionale Emilia Romagna, è stato possibile implementare, nelle ultime ore, il numero delle aree di gara con la conseguente riduzione dei tempi della competizione per consentire anche un agevole rientro a casa”.

Davanti alle telecamere della Rai, il vicepresidente Fijlkam dell’Emilia Romagna, Francesco Rasori aggiunge: “Abbiamo lavorato tanto in questi tre anni di edizioni del torneo per arrivare a questo livello e contiamo di replicare questo risultato nei prossimi anni”.

I risultati


Il Trofeo Italia Esordienti B a squadre è stato vinto dal team Akiyama Torino davanti al Judo Preneste Roma e alla Scuola Judo Ceracchini di Cagliari.
Diciotto le società dell’Emilia Romagna che hanno partecipato all’evento. Tra queste sono riuscite a conquistare il podio: San Mamolo Judo con l’oro di Lucia Magli, Judo Imola con l’oro di Mattia Rossi, Judo Shiai Piacenza con l’argento di Francesca Trongone, Sakura Forlì con il bronzo di David William Nana e Dojo SDK Reggio Emilia con il bronzo di Mattia Piscopo.

Anche i giovani judoka della Sezione Judo della Polisportiva Riccione si sono fatti valere. Simone Gini ha portato a casa il 2° posto nella gara degli Esordienti A, mentre Anita Celli e Lucas Mendes Valdana hanno sfiorato il podio piazzandosi al 4° posto, con Celeste Maccioni più indietro nonostante la buona prestazione. Negli Esordienti B, la Polisportiva Riccione ha invece dovuto rinunciare a una delle due atlete in gara visto il forfait forzato di Federica Bugli poco prima della gara. Rita Bertozzi, alla prima gara in assoluto a questi livelli, ha finito per pagare l’inesperienza fermandosi al primo turno.

I nostri ragazzi commentano i tecnici riccionesi – erano molto emozionati per affrontare una competizione così importante in casa propria. Il livello era veramente alto, basta pensare che c’erano ragazzini di 12 anni partiti dalla Sicilia per venire a confrontarsi con il resto d’Italia a Riccione. Siamo soddisfatti e già pronti a ricominciare a lavorare duro perché i nostri piccoli guerrieri sanno che non c’è tempo per leccarsi troppo le ferite”.

Il Media Team dell’Emilia Romagna pubblicherà sulla pagina Facebook regionale del settore Judo, il materiale video e fotografico raccolto durante la manifestazione con la selezione dei podi.