Mercoledì 08 Aprile07:56:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuova sede a Rimini della fondazione Ant in via Cairoli, sul territorio dal 2018

Taglio del nastro martedì 18 in via Cairoli 22, Ant fornisce attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore

Attualità Rimini | 13:45 - 17 Febbraio 2020 Volontari Ant assistono i pazienti a domicilio Volontari Ant assistono i pazienti a domicilio.

Inaugura martedì 18 febbraio alle 18.30 in via Cairoli, 22 la nuova sede riminese di Fondazione ANT, la più ampia realtà non profit italiana per le attività gratuite di assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica. Taglieranno il nastro il presidente di Fondazione ANT Raffaella Pannuti, il Delegato ANT Rimini Mirko Rubini e il vicesindaco di Rimini Gloria Lisi. 

Fondazione ANT, nata a Bologna nel 1978, è operativa sul territorio riminese dal 2018 con un’équipe medica costituta da un medico, un infermiere e uno psicologo. Nel corso del 2019 l’équipe ha potuto portare cure mediche a casa di 21 persone malate di tumore - 41 complessivamente dall’inizio delle attività - affiancando con sostegno psicologico 10 familiari di pazienti oncologici.

 

"Da sempre crediamo che l’integrazione del non profit nel sistema sanitario possa essere uno strumento utile nel migliorare la qualità della vita di chi sta affrontando la malattia - commenta il presidente ANT Raffaella Pannuti – Il Dossier “L’assistenza nel fine vita in oncologia. Valutazioni da dati amministrativi in Emilia-Romagna”, prodotto nel 2016 dalla Regione Emilia-Romagna, indica l’esperienza bolognese come una best practice in termini di minor ricorso all’ospedalizzazione in fase di fine vita anche grazie alla maggiore integrazione tra pubblico e privato sociale, dove il non profit è coinvolto nei percorsi residenziali (hospice) e domiciliari delle cure palliative. Il nostro auspicio è di poter realizzare anche in Romagna un modello come quello di Bologna, dove ANT è inserita armoniosamente nella rete territoriale delle cure.

Lo staff di ANT in Romagna può essere attivato da pazienti oncologici nei comuni di Rimini, Riccione, Santarcangelo di Romagna, Bellaria-Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico, San Giovanni in Marignano, Morciano di Romagna, San Clemente e Coriano. Per l’attivazione è sufficiente contattare l’ufficio accoglienza ANT nella sede di Pesaro in corso XI settembre 217/2019 – tel. 0721 370371.

 

Fondazione ANT sta al fianco delle famiglie anche dopo la perdita di un proprio caro. Proprio a partire dal mese di febbraio, le psicologhe psicoterapeute ANT condurranno 8 incontri a cadenza quindicinale aperti a tutte le persone che stanno vivendo l’esperienza di perdita di un familiare a seguito di una patologia cronico degenerativa (tumori, diabete, SLA, malattie cardio-vascolari e Alzheimer). Il gruppo nasce come spazio protetto e permette di condividere la propria sofferenza legata al lutto con altre persone che stanno affrontando esperienze simili, favorendo il confronto di pensieri ed emozioni. Verrà effettuato un primo colloquio conoscitivo con le psicologhe volto a favorire l’inserimento nel gruppo di sostegno. La partecipazione è gratuita. Per info contattare la dottoressa Loretta Aluigi 346 5820945.

 

La Fondazione è inoltre presente con un Charity Point in centro a Rimini (Corso d’Augusto 188), un luogo di incontro per i volontari ANT e dove trovare idee regalo e tante curiosità donate da privati e aziende per sostenere le attività di assistenza medica ai malati di tumore.

 

Le attività di Fondazione ANT a Rimini sono rese possibili dal Finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi e per gli effetti dell’ art. 72, del D.lgs. n. 117/2017- Avviso 1/2018, da donazioni di privati cittadini e contributi economici, di beni o servizi da parte di grandi Aziende presenti sul territorio.