Venerdì 10 Aprile11:37:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il giro d'Italia sulle biciclette elettriche farà tappa a San Marino

Il prossimo 21 maggio i partecipanti partiranno dallo Stradone di Città, con arrivo a Cesenatico

Sport Repubblica San Marino | 17:40 - 16 Febbraio 2020 Presentazione del Giro-E 2020 Presentazione del Giro-E 2020.

San Marino sarà una delle città tappa della II edizione del Giro-E 2020, la kermesse ciclistica che accompagna e affianca il Giro d’Italia sulle stesse strade e nelle stesse date, e che ha come protagonista la bicicletta a pedalata assistita.

La tappa assegnata a San Marino è la numero 9, si correrà il 21 maggio con partenza dallo Stradone di Città e arrivo a Cesenatico e coprirà una lunghezza pari a 70 chilometri.

Roberto Salvador, Direttore del Giro-E ha dichiarato: “Giunto al suo terzo anno il Giro-E sta trovando una sua collocazione e una sua autonomia all’interno del Giro d’Italia. Stiamo mettendo in campo un grande sforzo organizzativo che sono convinto darà i suoi frutti nel mese di maggio. L’edizione 2020 proporrà alcune importanti novità: tutte le partenze, tranne la tappa conclusiva, saranno diverse da quelle del Giro d’Italia e coinvolgeranno nuove città mentre gli arrivi saranno gli stessi della corsa dei professionisti; un’altra novità le tappe a cronometro, inoltre aumenteremo il numero dei team coinvolti e introdurremo nuove maglie tra cui la Maglia Verde Efficienza Energetica. Partenza il 12 maggio a Caltanissetta, in concomitanza con la quarta tappa del Giro d’Italia, e conclusione a Milano in piazza Duomo il 31 maggio. In mezzo tanta strada, bici ed emozioni”.

Il Giro-E è un’idea coraggiosa che ha fatto da traino al movimento delle e-road. La sua crescita è stata rapidissima. SI è passati da un solo marchio di bici e venti ciclisti nell’edizione del 2018, ai sei marchi e 500 ciclisti in quella del 2019. Una crescita che va di pari passo con quella del mercato delle e-bike, un fenomeno che sa interpretare in modo pieno e moderno il valore della sostenibilità.

L’e-bike non ha cambiato solo il rapporto del pubblico con la bicicletta, ma anche il modo di pensare e di fare la vacanza. Si stima, infatti, che in Italia il 60% della “vacanza attiva” sia mosso proprio dalla bicicletta a pedalata assistita e dall’opportunità offerta a tutti di scoprire territori e paesaggi in modo facile.

Il Giro-E è un evento capace di combinare questa nuova tendenza con il clima festoso e popolare del Giro d’Italia, oltre ad offrire la straordinaria opportunità di pedalare accanto a leggende del ciclismo come Gianni Bugno o Fabiana Luperini, a campioni di altri sport o manager appassionati di ciclismo. Fra questi si segnala la presenza di Thomas Biagi, pilota d’auto due volte campione del mondo di Gran Turismo, che da sei anni risiede a San Marino, il quale vestirà la maglia del Team Durango insieme ad altri da ex piloti di auto e moto come Jarno Trulli e Marco Melandri.