Mercoledý 01 Aprile03:01:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: Vis Misano e Novafeltria, un pari con tante recriminazioni (1-1)

Succede di tutto, tra espulsioni e gol sbagliati. Migliore in campo il portiere ospite Romani

Sport Misano Adriatico | 17:41 - 16 Febbraio 2020 I giocatori del Vis Misano esultano dopo il rigore trasformato da Politi I giocatori del Vis Misano esultano dopo il rigore trasformato da Politi.

Vis Misano - Novafeltria 1-1


VIS MISANO: Sacchi, Politi, Imola, Mercuri (43'st Laro), Lepri, Antonietti, Muccioli (40'st Russo), Sbardella (37'st Torreggiani), Stella (27'st Benedetti), Serafini, Paci (21'st Pratelli).
In panchina: D'Orsi, Reynoso, Mussoni, Pironi.
All. Bucci.
NOVAFELTRIA: Romani, Bindi (24'st Giovagnoli), Mahmutaj, Gori P., Bravaccini, Taioli, Mezgour (46'st Lunadei), Piva, Luzzi, Balducci (28'st Crociani M.), Sartini.
In panchina: Cappella, Hysa, Gori M., Kouassi, Bisacchi.
All. Fabiani.

ARBITRO: Arrigoni di Ravenna (Assistenti: Sapigni e Corbelli di Rimini).
RETI: 11'pt Politi rig., 28'pt Mezgour rig.
NOTE: espulsi Lepri, Laro e Bucci (all.); ammoniti Mahmutaj, Politi, Mercuri, Piva, Antonietti. Angoli: 4-4. Recupero 3'+7'. 

MISANO ADRIATICO. Primo punto esterno della gestione Fabiani per il Novafeltria: il confronto con il Vis Misano finisce 1-1 ed è un risultato che lascia recriminazioni a entrambe le compagini, non solo per un arbitraggio che ha scontentato tutti (il Vis Misano reclama sul metro arbitrale in generale, il Novafeltria per un mani in area di Antonietti su tiro di Matteo Crociani). I locali pagano l'inferiorità numerica per mezz'ora di gioco a causa della clamorosa ingenuità di Lepri, espulso per aver alzato il dito medio verso i tifosi; gli ospiti possono recriminare per i clamorosi errori sottoporta di Luzzi. Quando uno dei due giocatori sopra la media della rosa incide così in negativo, al Novafeltria non rimane che accontentarsi del punticino, anche se alla vigilia in molti avrebbero firmato per il pareggio contro la forte formazione di Bucci, seppur priva del suo terminale offensivo Urbinati. Fabiani ha dovuto affrontare l'ostica trasferta odierna senza capitan Rinaldi e Barducci, oltre a Ceccaroni e Alessio Crociani, e ha chiuso con due 2003 in campo (Piva e Crociani), due 2002 (Giovagnoli e Lunadei) e un 2001 (Sartini). Ed è stato comunque il Novafeltria a sfiorare per primo il gol al 5', con Luzzi che si allarga a destra e incrocia il diagonale, mancando di poco il bersaglio. Due minuti dopo è ancora l'ex Savignanese a involarsi verso il portiere, defilandosi sulla sinistra, ma il palo respinge la conclusione in diagonale. Il Vis Misano passa in vantaggio all'11': Muccioli salta Bindi, all'esordio stagionale da titolare e crossa verso il secondo palo, con Mahmutaj che spinge vistosamente Stella in area. Rigore indiscutibile trasformato da Politi, che spiazza Romani. Al 28', sempre su rigore, arriva il pareggio sempre dagli undici metri: Mezgour sugli sviluppi di un corner si guadagna il penalty, che trasforma spiazzando Sacchi. Al 37' Muccioli, tra i migliori, rientra sul destro e calcia da posizione favorevole, trovando sulla sua strada un ottimo Romani. E' clamorosa l'occasione sprecata da Luzzi al 43', l'attaccante ospite ha un'autostrada spalancata verso la porta, ma calcia rasoterra addosso a Sacchi che respinge. Nella ripresa sale in cattedra Romani, l'ottimo portiere ospite, che prima respinge un tiro ravvicinato di Sbardella e poi blocca con sicurezza un colpo di testa ravvicinato di Stella. Il Novafeltria respinge l'offensiva e "respira" grazie all'espulsione di Lepri. Nel finale le occasioni più clamorose:  all'83' Mezgour crossa dalla destra sul secondo palo; Luzzi, che aveva avviato l'azione, deve solo appoggiare in rete, ma mette a lato clamorosamente di testa. Lo stesso Luzzi sfiora il gol in rovesciata due minuti dopo. All'89' Romani in uscita respinge su Torreggiani, guadagnandosi la palma di migliore in campo. La gara finisce con sette minuti di recupero, con un tiro di Benedetti bloccato da Romani e con le espulsioni di Laro e dell'allenatore Bucci.