Marted́ 04 Agosto16:30:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Incendio doloso in un capannone in Alta Valmarecchia: indagato un 41enne di Maiolo

I fatti risalgono alle prime ore del 20 luglio scorso. Il 41enne ripreso dalla telecamere mentre riempie bottiglie di benzina

Cronaca Maiolo | 14:30 - 13 Febbraio 2020 Il capannone danneggiato dopo l'incendio Il capannone danneggiato dopo l'incendio.

Un 41enne residente a Maiolo è indagato in relazione all'incendio di un capannone in località Boscara di Maiolo, fatti risalenti alle prime ore del 20 luglio scorso. L'ipotesi di reato è il danneggiamento a seguito di incendio. Le indagini dei Carabinieri di Novafeltria hanno ricondotto al 41enne, che era stato individuato nella notte dell'incendio a Secchiano, durante i consueti controlli del territorio operati dalle pattuglie dell'Arma. Una presenza anomala, in quel luogo e a quell'ora della notte (Secchiano è direttamente collegata alla località Boscara). Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti e come accertato da alcune telecamere di videsorveglianza, il 41enne si è recato a un distributore di carburante per riempire di benzina alcune bottiglie di plastica. E' dunque ritenuto dagli inquirenti il piromane che ha dato fuoco al capannone: il 41enne viveva lì, prima di essere sfrattato.